Cronaca Brindisi 

Neo-mamma deceduta dopo il parto gemellare, c’è un’inchiesta interna oltre ai chiarimenti dell’Asl

Anche l’assessore alla sanità della Regione Puglia, Rocco Palese, chiede chiarimenti sulla morte di Viviana Delego, insegnante 41enne di FASANO, deceduta il 22 dicembre 2022, dopo essere giunta al “Perrino” in condizioni gravi

BRINDISI - Anche l’assessore alla sanità della Regione Puglia, Rocco Palese, chiede chiarimenti sulla morte di Viviana Delego, insegnante 41enne di FASANO, deceduta il 22 dicembre 2022, dopo essere giunta al “Perrino” in condizioni gravi. La Regione Puglia ha avviato un’ispezione, secondo quanto dichiara l’assessore al ramo, a prescindere dall’eventuale indagine penale, per capire se tecnicamente non ci sia stato alcun intoppo. Il caso clinico era piuttosto complesso ed è stato necessario l’intervento di due medici. 


“In riferimento alle notizie diffuse da alcune testate, relative al decesso di una donna avvenuto nel mese di dicembre scorso all’ospedale Perrino di Brindisi, riguardanti la partecipazione del direttore della Chirurgia Generale all’intervento che si era reso necessario effettuare, si precisa che la richiesta è avvenuta da parte del ginecologo di turno considerata la complessità del caso clinico - spiegano i responsabili dell’Asl brindisina - La necessità di intervenire con una gestione chirurgica multidisciplinare si è già verificata in altre circostanze di pari gravità. Il ginecologo cui si fa riferimento, peraltro, è un professionista con trent'anni di esperienza, che ha ritenuto di agire nell’esclusivo interesse della paziente e per garantire una maggiore sicurezza. 
Si fa presente, inoltre, che come previsto dalla Raccomandazione ministeriale n.6, l’unità Gestione del Rischio clinico aziendale, ha acquisito sin da subito gli atti relativi al caso e sono in corso, da parte dei medici legali dell’ufficio, tutte le valutazioni di competenza.
Si ricorda che la donna era arrivata in ospedale con il 118 già in condizioni critiche. Nella presa in carico della paziente sono state messe in atto tutte le procedure previste nel trattamento di situazioni di estrema gravità. È facile presumere che tutto questo, a distanza di oltre un mese, possa aver riacceso un dolore immenso nella famiglia, a cui l’Azienda tutta esprime nuovamente la propria vicinanza”.


Potrebbeinteressarti

Due auto distrutte dalle fiamme anche questa notte a Brindisi

una squadra del Comando di Brindisi è intervenuta nel Comune di Brindisi al rione Sant'elia in p.zza Favretto 23 (verso le ore 03.00 circa) per l'incendio di due autovetture, un'audi q2 ed una fiat panda di proprietà diverse. Il nostro intervento è valso allo spegnimento delle autovetture ed alla messa in sicurezza dell intera area. Polizia di stato per le proprie competenze.