Solidarietà Brindisi 

Emergenza sangue: il questore di Brindisi, un sacerdote e un gruppo di motociclisti rispondono all’invito del Trasfusionale

Dopo i 29 donatori che ieri si sono presentati nel Centro Trasfusionale oggi hanno risposto all'appello il questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, don Francesco Pellegrino e un gruppo di biker che ha organizzato un motoraduno finalizzato alla donazione

Dopo i 29 donatori che ieri si sono presentati nel Centro Trasfusionale oggi hanno risposto all'appello il questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, don Francesco Pellegrino e un gruppo di biker che ha organizzato un motoraduno finalizzato alla donazione. 

Con l'arrivo dell'estate - spiega la responsabile del Trasfusionale, Antonella Miccoli - torna l'emergenza sangue. Durante la settimana si presentano pochi donatori e questa carenza di sangue ci crea problemi perchémancano le sacche per i pazienti cronici e gli interventi chirurgici. Per questo abbiamo lanciato un appello: tra ieri e oggi hanno risposto il questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, che è ormai un donatore abituale, tre sacerdoti che hanno diffuso la notizia durante la celebrazione della messa, i militari della Brigata Marina di Brindisi - Battaglione San Marco e molti operatori sanitari. Anche i ragazzi di Fuori Fase motor club Brindisi, Salento bikers e Apulia bikers hanno accolto il nostro invito e stamattina hanno organizzato un raduno partito dall'area parcheggio di un centro commerciale in direzione dell'ospedale Perrino. Ringrazio tutti di cuore e spero che queste giornate eccezionali diventino la normalità.

Per accedere al Centro è necessario prenotarsi al numero 0831 537274. La donazione di sangue è una procedura sicura, svolta nel rispetto di tutte le norme anti Covid.  

Potrebbeinteressarti

Domani presentazione del progetto REInSER a Palazzo Nervegna

Domani 30 novembre, alle ore 15.30 presso la sala Conferenze di palazzo Nervegna, si svolgerà un incontro con cui si dà avvio alla settimana di studio per il progetto REInSER, finanziato dal Programma Interreg V-B Adriatic-Ionian ADRION 2014-2020 il cui obiettivo è quello di favorire l’inserimento dei rifugiati e richiedenti asilo presenti nei paesi dell’area Adriatico-Ionica coinvolti

Mesagne sottoscrive il protocollo per la tutela delle persone con disturbi dello spettro autistico. Campagne di informazione e iniziative per alleviare disagi e criticità

La città di Mesagne ha sottoscritto il protocollo d’intesa proposto dall’associazione “Il Bene Che Ti Voglio - Onlus Brindisi Autismo” nell’ambito del progetto “Città Smart in blue”. L'obiettivo è molto concreto e parte dall’intento, ad esempio, di far evitare lunghe attese presso le attività commerciali, scongiurando situazioni che potrebbero esporre i soggetti a crisi comportamentali difficili da gestire