Scuola 

Covid, screening sulla popolazione scolastica mesagnese: ha aderito l'80%

“Le operazioni procedono con regolarità e in assoluta sicurezza. In due giorni, sono state sottoposte a tampone 1001 persone. Un collaboratore scolastico che non risiede a Mesagne è...

“Le operazioni procedono con regolarità e in assoluta sicurezza. In due giorni, sono state sottoposte a tampone 1001 persone. Un collaboratore scolastico che non risiede a Mesagne è risultato positivo. È stato già sottoposto a tampone molecolare, oggi sapremo l'esito”, fa sapere il sindaco Toni Matarrelli. Si registra circa l’80% di adesione, un dato importante se si considerano le situazioni di quarantena preventiva e di coloro che nei giorni scorsi avevano già effettuato il test molecolare. Lo screening sta interessando studenti, docenti, personale non docente e gli operatori impegnati nei servizi di mensa, trasporto e integrazione scolastica delle scuole del Primo e Secondo Circolo didattico. Si continuerà oggi, lunedì 4 gennaio, martedì 5 e mercoledì 6 gennaio, quando i test verranno effettuati sugli studenti e su tutto il personale delle scuole medie inferiori e delle scuole superiori, nella palestra del Liceo Scientifico “Epifanio Ferdinando”. L'organizzazione messa a punto sta funzionando alla perfezione grazie al generoso lavoro dei 50 operatori sanitari, tra medici, infermieri e personale Oss, che rispondendo all'appello dell’Amministrazione Comunale hanno offerto il loro impegno gratuito a garantire l’esecuzione dei test. Nessun aspetto è stato lasciato al caso. I volontari delle associazioni “Auser”, “Coloriamo il Mondo” e "Croce Amica” e "Per il Volontariato socio-sanitario" stanno contribuendo in modo decisivo, adoperandosi con grande impegno alle puntuali operazioni di triage, registrazione, controllo dell’affluenza. Una funzione fondamentale è a carico del coordinamento Asl, che ha anche fornito i tamponi e i dispositivi di protezione indispensabili alle operazioni. “Al termine di questa indagine così capillare, avremo un quadro attendibile sulla situazione epidemiologica nella comunità scolastica mesagnese”, ha concluso il primo cittadino.

Potrebbeinteressarti