Oria Latiano Scuola Brindisi Mesagne Fasano Francavilla Fontana 

Scuola, dopo il tweet offensivo, i docenti del Sud querelano Rondolino. Tra loro anche i pugliesi

Ci sono anche i docenti pugliesi nella maxi querela depositata nelle scorse ore, contro il giornalista Rondolino.  Fabrizio Rondolino, giornalista de l’Unità, nei giorni scorsi av...

Ci sono anche i docenti pugliesi nella maxi querela depositata nelle scorse ore, contro il giornalista Rondolino.  Fabrizio Rondolino, giornalista de l’Unità, nei giorni scorsi aveva cinguettato: "Se gli insegnanti del Sud che urlano in tv conoscessero l'italiano, almeno capiremmo che vogliono". E non solo, perché dopo essere stato travolto dalle polemiche aveva incalzato la dose: "Mi chiedo come possano fare i bagagli e traslocare se passano il tempo qui su twitter a insultarmi (parlo delle capre deportate)". E' stato in quel momento che i docenti delle regioni del Sud, e tra questi moltissimi pugliesi, hanno aderito all'iniziativa dei Partigiani della Scuola Pubblica, affidando all'avvocato di Lamezia Terme, Gianfranca Bevilacqua la maxi querela.  Contestualmente è stato anche presentato un esposto, per gli stessi motivi, al Consiglio Nazionale Ordine Giornalisti, al Consiglio Ordine Giornalisti del Lazio (dove risulta iscritto) e al Consiglio Disciplina dell'ordine. Fonte: BariSette

Potrebbeinteressarti

Scuola e mezzi pubblici, in Prefettura si pensa di risolvere con il doppio turno in entrata e uscita (uno solo per chi abita in provincia)

Dopo un ampio confronto e d’intesa con le aziende di trasporto, l’Ufficio Scolastico Provinciale ed i Dirigenti degli Ambiti Br 11 e Br 12 si è deciso di lavorare su una ipotesi di raccordo che preveda il doppio turno in ingresso ed in uscita, in parte attenuato con alcuni accorgimenti che consentano di non protrarre di molto la presenza a scuola delle ore pomeridiane


Vaccinazioni terminate nelle scuole brindisine, adesione quasi totale

La scuola brindisina festeggia la vaccinazione quasi totale del personale (con qualche defezione inevitabile dovuta alla cattiva pubblicità che si è fatto il vaccino Astrazeneca e alle paure di rarissimi casi di trombosi che potrebbero avere un collegamento con l'inoculazione delle dosi), mentre prosegue la campagna di vaccinazione anti-Covid 19 di massa in Italia, nonostante i ritardi dovuti ad alcune mancate consegne delle dosi.

Esami di stato solo orali anche quest?anno: il dubbio della presenza

Il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, ha deciso: l'esame conclusivo di scuola media e scuola superiore sarà soltanto orale. C'è ancora un dubbio da chiarire: gli alunni verranno esaminati in presenza o da casa? Sarà la curva pandemica a decidere! Ma a giugno ci auguriamo che anche la terza ondata si sia spenta definitivamente