Oria Latiano Scuola Brindisi Mesagne Fasano Francavilla Fontana 

Il ministro agli insegnanti: "Trasferiti solo i più giovani. Verificheremo le anomalie caso per caso"

Le "anomalie" saranno valutate caso per caso. Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha replicato così ai docenti delle scuole primarie e secondarie che, anche a Bari, sono s...

Le "anomalie" saranno valutate caso per caso. Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha replicato così ai docenti delle scuole primarie e secondarie che, anche a Bari, sono scesi in piazza per denunciare difformità nella formulazione delle graduatorie. "Si tratta di capire - ha spiegato il ministro -  se c'è un'anomalia o un'imperfezione. Caso per caso stiamo esaminando tutte le segnalazioni, garantendo a questi insegnanti la possibilità di avere la migliore condizione possibile entro le prossime settimane in modo che anche quest'anno scolastico inizi regolarmente". "La mobilità - ha spiegato -  è un fenomeno normale, di questi tempi, nel mondo della scuola. La differenza di quest'anno è che è un piano di mobilità straordinario. L'anno scorso abbiamo approvato la legge 107 che ha immesso in ruolo 90 mila insegnanti. Di questi una piccola parte è soggetta a uno spostamento" previsto dalla legge.  Per la Puglia la piccola parte significa 1800 docenti delle primarie e delle secondarie che, aggiunti a quelli delle medie secondarie, potrebbero diventare - secondo i calcoli dei sindacati - 2500. L'80% di questi, però, sono donne e questo comporta il dover lasciare i figli in Puglia, per trasferirsi 6 giorni su 7 al nord. "La differenza rispetto al passato - ha commentato la Giannini - è che gli insegnanti partono con un contratto a tempo indeterminato, ma nel momento in cui si fanno le valige, pur avendo spontaneamente accettato questa inevitabile condizione che la legge prevede, si vive comprensibilmente un disagio". Per il ministro, comunque, la percentuale di insegnanti destinati al trasferimento dal Sud è del 10%. "Sono i neoassunti, i più giovani di servizio, entrati con la Buona scuola", ha spiegato. Ma su questo gli insegnanti non concordano. A Bari moltissimi hanno raccontato di avere anche 20 anni di precariato alle spalle nelle scuole pugliesi. 

Potrebbeinteressarti

Scuola e mezzi pubblici, in Prefettura si pensa di risolvere con il doppio turno in entrata e uscita (uno solo per chi abita in provincia)

Dopo un ampio confronto e d’intesa con le aziende di trasporto, l’Ufficio Scolastico Provinciale ed i Dirigenti degli Ambiti Br 11 e Br 12 si è deciso di lavorare su una ipotesi di raccordo che preveda il doppio turno in ingresso ed in uscita, in parte attenuato con alcuni accorgimenti che consentano di non protrarre di molto la presenza a scuola delle ore pomeridiane


Vaccinazioni terminate nelle scuole brindisine, adesione quasi totale

La scuola brindisina festeggia la vaccinazione quasi totale del personale (con qualche defezione inevitabile dovuta alla cattiva pubblicità che si è fatto il vaccino Astrazeneca e alle paure di rarissimi casi di trombosi che potrebbero avere un collegamento con l'inoculazione delle dosi), mentre prosegue la campagna di vaccinazione anti-Covid 19 di massa in Italia, nonostante i ritardi dovuti ad alcune mancate consegne delle dosi.

Esami di stato solo orali anche quest?anno: il dubbio della presenza

Il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, ha deciso: l'esame conclusivo di scuola media e scuola superiore sarà soltanto orale. C'è ancora un dubbio da chiarire: gli alunni verranno esaminati in presenza o da casa? Sarà la curva pandemica a decidere! Ma a giugno ci auguriamo che anche la terza ondata si sia spenta definitivamente