Politica Brindisi 

"Il Consiglio Comunale ritorna centrale. Su Edison dimostrati coraggio e autonomia”

Anche il Pd esprime entusiasmo per il documento unanime del Consiglio sull'insediamento Edison.

BRINDISI - Il Consiglio Comunale monotematico di ieri sullinsediamento Edison ha prodotto indubbiamente due notevoli risultati secondo il Pd. 

Alla luce delle due mozioni presentate dalla maggioranza e dalla minoranza si è riusciti a fare sintesi, voluta e ricercata da tutti i capigruppo in seno alla conferenza preposta, su un documento unitario che, al netto delle motivazioni alla base della richiesta e delle aspettative dei singoli gruppi consiliari, ha richiesto il riesame delle autorizzazioni ministeriali e regionale. Questa decisione si è resa necessaria poiché dopo la fase di ascolto degli enti coinvolti nella procedura autorizzativa per linsediamento Edison, erano emerse diverse criticità e incongruenze non adeguatamente rilevate rispetto alle reali interferenze con infrastrutture esistenti, a partire dai binari del raccordo ferroviario. 


Un altro importante dato è sicuramente la centralità acquisita da tutto il Consiglio Comunale che, opportunamente coinvolto, ha assunto la piena e consapevole decisione di richiedere il riesame delle autorizzazioni, senza delegare nessuno. E questa circostanza, che speriamo non sia lunica, rappresenta con chiarezza lautonomia decisionale del più importante consesso istituzionale cittadino. 

Questo deliberato con la richiesta di riesame delle autorizzazioni e il contestuale rinvio dei relativi effetti ristabilisce, seppur in parte, le ragioni alla base del consiglio comunale del luglio 2021 che, a causa della mancanza del numero legale, non poté compiutamente esprimersi sulla vicenda, producendo esiti procedurali evidentemente azzardati. 



Abbiamo chiesto al consigliere regionale Maurizio Bruno di sollecitare alloccorrenza la Regione Puglia affinché possa far riesaminare in tempi celeri listruttoria, che consideriamo carente, alla base del rilascio dellintesa e auspichiamo che lOn.Mauro DAttis solleciti i ministeri competenti coinvolti ad aprire immediatamente il riesame della relativa autorizzazione interministeriale.

Ci auguriamo, infine, che il coraggio e lautonomia dimostrata da tutti i consiglieri comunali in questa circostanza possano rappresentare la base su cui fissare il confronto politico nel prossimo futuro.

Potrebbeinteressarti