Politica Brindisi 

M5S primo partito in Puglia, FdI vince e può governare con Fitto ministro. D’Attis eletto. Flop Lega e Pd

- Ci sono due grandi vincitori nelle elezioni politiche del 25 settembre 2022: Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che potrà governare con Fitto che si prepara già a fare il ministro e il Movimento 5 Stelle, protagonista di una grande rimonta grazie a Conte, proprio quando lo davano per spacciato.

BRINDISI - Ci sono due grandi vincitori nelle elezioni politiche del 25 settembre 2022: Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che potrà governare con Fitto (che si prepara già a fare il ministro) e poi, tra le rivelazioni all’opposizione (che diventa il partito più votato della Puglia), c’è il Movimento 5 Stelle, protagonista di una grande rimonta grazie a Conte, proprio quando lo davano per spacciato. Il centrodestra si prende 14 seggi uninominali su 15 in Puglia: uno lo vincono i pentastellati a Foggia con Pellegrini. Il secondo partito pugliese è Fratelli d’Italia con 24,55 per cento, e solo dopo c’è il Pd che non va oltre il 16 per cento.  Il risultato evidenzia in Puglia la vittoria della coalizione di centrodestra con il 41,57 per cento, seguono il M5S con 28,2 per cento e il centrosinistra, che si ferma al 21,3 del cento. 

Dietro si intravede la lista Azione del duo Carlo Calenda-Matteo Renzi che non raggiunge il 5 per cento. Tra i nuovi deputati c’è un brindisino, il segretario provinciale di Forza Italia, Mauro D’Attis, che viene eletto col 44,09% nell’uninominale (72.882 voti). In serata arriva la notizia dell’elezione del leccese Andrea Caroppo. Ottengono il seggio Rita Della Chiesa ( Molfetta), Davide Bellomo (Bari), Mauro D’Attis (Brindisi), Giandiego Gatta (Foggia-Cerignola), Saverio Congedo (Lecce), Mariangela Matera (Andria), Rossano Sasso ( Altamura), Dario Iaia (Taranto) Alessandro Colucci (Lecce –Galatina). Nei collegi uninominali del Senato non ci sono brindisini vincenti. Flop per il Pd e per la Lega: il primo non supera il 20% e il secondo il 10%. I voti leghisti sono stati fagocitati dal partito di Giorgia Meloni, quelli dem dai pentastellati. Chi ha governato senza prendere le distanze in tempo da Draghi è stato punito. 

Potrebbeinteressarti