Politica Brindisi 

La “Casa dell’Ammiraglio” candidata all’avviso del GAL Altosalento per un nuovo Infopoint del mare

L’immobile denominato “Casa dell’Ammiraglio”, situato in prossimità dell’ingresso del parco di Punta del Serrone e dell’area denominata “Cavallino”, oggi in stato di abbandono, è stato candidato a diventare un nuovo Infopoint sostenibile e moderno

BRINDISI - Limmobile denominato Casa dellAmmiraglio, situato in prossimità dellingresso del parco di Punta del Serrone e dellarea denominata Cavallino, oggi in stato di abbandono, è stato candidato a diventare un nuovo Infopoint sostenibile e moderno per fornire un servizio di informazione e prenotazione di attività turistiche e di fruizione del mare e del parco.

 

Questa nuova candidatura fa parte delloperazione complessiva di rilancio del parco vista mare annunciata e portata avanti in questi mesi, preceduta dalla candidatura della Batteria Menga al bando del Ministero della Cultura per la creazione di un nuovo polo turistico-culturale e dallapprovazione di un finanziamento promosso dal GAL Alto Salento per attività di valorizzazione dellarea, che ha previsto una collaborazione e sinergia tra lAssessorato al Turismo e gli Assessorati ai Parchi e allo Sport e ai Lavori Pubblici.


Lavviso a cui lamministrazione ha candidato il progetto è promosso dal GAL Alto Salento per il Ripristino di habitat naturali costieri e marini” per promuovere e riqualificare le aree costiere, migliorare laccessibilità, favorire la destagionalizzazione e il turismo sostenibile.

In linea con le più recenti tendenze del turismo, il progetto approvato in giunta è stato realizzato in ottica di sostenibilità, prevede lutilizzo di materiali rispettosi dellambiente e potrà contare sullefficientamento energetico grazie alla presenza di un impianto fotovoltaico.

 

Oltre alle aree dedicate ad attività di Infopoint e prenotazione vi saranno spazi per lo stoccaggio delle attrezzature (vela, kayak, sup, canoe ecc.) e una terrazza panoramica per lorganizzazione di eventi ed attività.

Nel parco sono inoltre previste installazioni per la creazione di zone dombra per la lettura e per il sea working, per continuare a promuovere Brindisi anche in questo ambito.

 

Questo nuovo progetto di riqualificazione è una delle tante attività avviate e realizzate in questi sei mesi - afferma lassessore al Turismo Emma Taveri -. Oltre alle attività di promozione stiamo infatti ponendo particolare attenzione al potenziamento dellofferta turistica, dagli eventi alla graduale realizzazione di nuovi attrattori per rendere Brindisi sempre più accogliente, decorosa e competitiva. Concluse queste due candidature attendiamo fiduciosi gli esiti e siamo pronti per affrontare un nuovo capitolo, che ci vedrà impegnati nel rilancio dellarea di ex Lido Poste ed ex Lido Giancola.

Potrebbeinteressarti

Infrastrutture portuali, attacco a Rossi, D’Attis: “Scopra le carte”

“A Brindisi è giunta l’ora di scoprire le carte e di contarsi ed è arrivato il momento che il Sindaco Rossi dica da che parte sta: se sta dalla parte di chi, come noi, lavora per il potenziamento delle infrastrutture portuali, oppure se ha abbracciato la causa di chi vorrebbe frenarne lo sviluppo”. Così il commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis.