Politica Economia e lavoro Brindisi 

Vasca di colmata BR, Amati: “Abbiamo finalmente convinto tutti. Non mi sento più solo. Si parta senza indugi“

La conferenza stampa del presidente dell’Autorità di sistema portuale Ugo Patroni Griffi ha fatto scoppiare la pace e ha corretto anche gli ultimi commenti dubbiosi e fondati su refusi tecnici: le modifiche al progetto della cassa di colmata sono avvenute per motivi paesaggistici e non idrogeologici

BRINDISI - Abbiamo finalmente convinto tutti, anche i più riottosi, ed è una meraviglia passare dagli invernali tuoni e fulmini ai primaverili canti degli uccellini. Per la vasca di colmata nel porto di Brindisi si parta dunque senza più indugi e si prosegua sulla strada della concordia”. 


Lo dichiara il presidente della commissione regionale bilancio e programmazione Fabiano Amati.

“La conferenza stampa del presidente dell’Autorità di sistema portuale Ugo Patroni Griffi ha fatto scoppiare la pace e ha corretto anche gli ultimi commenti dubbiosi e fondati su refusi tecnici: le modifiche al progetto della cassa di colmata sono avvenute per motivi paesaggistici e non idrogeologici.

Da oggi non mi sento più solo nel sostegno al programma su queste importanti opere portuali ed è davvero un piacere avere dalla stessa parte anche il sindaco di Brindisi.

Penso e spero che attorno alla nuova vasca di colmata si chiuda il tempo morto dell’ideologia ‘no a tutto’, correndo verso tutti i programmi in grado di utilizzare gli strumenti della tecnologia ambientale per dare potenza allo sviluppo di Brindisi e della sua provincia. Sarebbe un grave delitto avvitarsi ancora in polemiche e attacchi personali, spesso eccentrici rispetto alle idee e ai fatti: e lo dico da parte lesa di questa tecnica disumana di lotta politica, auspicando per me e per tutti una perdita di memoria sulle ingiuste asprezze dialettiche usate nei mesi passati, affinché su tutti gli altri programmi importanti si proceda pensando al meglio di ciò che può e deve venire”.

Potrebbeinteressarti

Stato di agitazione degli addetti al servizio di confezionamento merce e facchinaggio presso lo stabilimento ENI-Versalis di Brindisi: nuove speranze

Nel corso della riunione odierna, è emersa la disponibilità al dialogo da parte dell’azienda sub-appaltatrice del servizio e delle Organizzazioni sindacali, al fine di garantire la positiva conclusione della procedura di cambio appalto con il completo impiego a tempo indeterminato di tutta la platea storica dei lavoratori

Gli imprenditori del nord più propensi a investire in Puglia, ma l’inefficienza della pubblica amministrazione è un freno pericoloso

Dove investire al Sud? In Puglia e in Campania per il 52% degli imprenditori del centro-nord: apprezzati sistema formativo e mentalità risorse umane Lo studio di Orbita su un campione di imprese del centro-nord: inefficienza della P.A., infrastrutture carenti e logiche clientelari i principali ostacoli che frenano gli investimenti al Sud. Luigi De Santis (presidente Orbita): “Risorse del PNRR miglioreranno P.A. e infrastrutture: logiche clientelari da condannare a tutti i livelli”

“La riduzione dei costi non sia a spese dei lavoratori”. Assemblea Sanofi, cresce la preoccupazione certezza sul futuro

Le Segreterie di FILCTEM FEMCA UILTEC, la RSU e l’intera assemblea rimarcano, quanto già dichiarato dalle segreterie nazionali nel corso dell’ultimo incontro tenuto in Confindustria con i vertici di EUROAPI, la riduzione dei costi non può e non deve prevedere ipotesi di ripercussione sui lavoratori, le pesanti perdite annunciate dall’azienda vanno contrastate con nuove strategie produttive e non si possono scaricare sui lavoratori.