Politica Brindisi 

Incontro a Palazzo di Città sul futuro del Centro Enav di Brindisi per bloccare l’impoverimento del centro brindisino

Nella mattinata di oggi, 21 giugno 2021, il sindaco Riccardo Rossi e il consigliere regionale Maurizio Bruno hanno incontrato presso Palazzo di Città i referenti delle rappresentanze sindacali del Centro di Controllo Enav dell’Aeroporto di Brindisi

BRINDISI - Nella mattinata di oggi, 21 giugno 2021, il sindaco Riccardo Rossi e il consigliere regionale Maurizio Bruno hanno incontrato presso Palazzo di Città i referenti delle rappresentanze sindacali del Centro di Controllo Enav dell’Aeroporto di Brindisi.

 

Si è discusso in merito alle problematiche inerenti il Piano industriale di Enav, evidenziando le criticità conseguenti l’accentramento delle sedi di Roma e Milano, che porterebbero al depauperamento del Centro di Brindisi in termini di risorse prefessionali e tecnologiche.

 

Il sindaco e il consigliere regionale hanno espresso anche la loro contrarietà rispetto a quanto appreso dalla stampa del possibile trasferimento dei lavoratori su base volontaria, una metodologia che porterebbe allo svuotamento di competenze del Centro di Brindisi.

 

Il consigliere regionale, Maurizio Bruno, ha proposto di convocare una seduta della Commissione regionale sullo Sviluppo economico in cui audire, oltre ai sindaci di Brindisi e Bari, le organizzazioni sindacali e il presidente di Enav, allo scopo di ridiscutere il Piano industriale.

 

Nei prossimi giorni il sindaco Rossi e il consigliere Bruno aggiorneranno il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla proposta in questione.

Potrebbeinteressarti

Green pass, limitazione prevista dalla Costituzione. Minelli: “Utile in questo momento”. COVID, progressi nelle cure

L'art.16 della Costituzione Italiana dice: "Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge".


La giunta approva la riqualificazione, Punta del Serrone candidata per il rilancio del litorale nord

Oggi, 26 luglio 2021, la giunta comunale ha approvato le delibere con le quali si definiscono i progetti di riqualificazione dei beni storici inseriti all’interno del parco naturale di Punta del Serrone, Batteria Menga e Casa dell’Ammiraglio, da candidare rispettivamente al bando del Fondo Cultura del Ministero della Cultura e all’avviso del Gal Altosalento per il ripristino di habitat naturali costieri e marini.