Cronaca Ostuni 

Ostuni, la relazione del Ministero spiega lo scioglimento: “Condizionamenti dell’attività amministrativa da parte della criminalità”

Il Ministero dell’Interno spiega in una relazione inquietante il perché dello scioglimento del Consiglio comunale della Città Bianca: “Condizionamenti volti a perseguire fini diversi da quelli istituzionali”

OSTUNI- Il Ministero dell’Interno spiega in una relazione inquietante il perché dello scioglimento del Consiglio comunale della Città Bianca: “Condizionamenti volti a perseguire fini diversi da quelli istituzionali”. Un atteggiamento che, secondo i compilatori della redazione, ha portato al pregiudizio dell’interesse della collettività e allo svilimento dell’istituzione. Il 23 dicembre del 2021 il Comune di Ostuni è stato sciolto per infiltrazioni mafiose: il 27 dicembre è arrivato il decreto del presidente della Repubblica. Oltre all’assegnazione del parcheggio in zona Santa Lucia a una società in odor di mafia, sono emerse altre operazioni sospette, dal recupero somme di denaro, a tutta una serie di atti poco indicati a tutelare l’interesse pubblico. La criminalità cercava di intimorire l’ex sindaco Tanzarella, che era diventato consigliere di minoranza e rompeva le uova nel paniere di personaggi vicini alla SCU, secondo la ricostruzione di chi indaga. I rapporti di parentela tra amministratori e uomini della criminalità si sarebbero trasformati in vantaggi, secondo gli investigatori. Nella relazione si legge che la polizia locale avrebbe dovuto controllare meglio la situazione dei parcheggi sul litorale, perché erano diverse le segnalazioni pervenute.  Le anomalie sono tante nei controlli antimafia e sulla SCIA. Ecco perché non c’era altra strada, se non quella del commissariamento. 

Potrebbeinteressarti


La biodiversità dei fondali marini della ZSC “Litorale brindisino” - Progetto SASPAS “Safe Anchoring and Seagrass Protection in the Adriatic Sea” finanziato nell’ambito del Programma INTERREG V-A Italia – Croazia 2014/2020

In programma il 21 giugno 2022 alle ore 17:30, a Fasano (BR) presso la Sala di Rappresentanza del Comune, l’evento “La biodiversità dei fondali marini della ZSC”, “Litorale brindisino”organizzato dal Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo per un confronto sul tema della tutela della biodiversità dell’ecosistema marino