Eventi Brindisi 

A Brindisi inaugurata la biblioteca a misura di bambino

Da ieri è aperta la Biblioteca di comunità Teste fiorite, la prima biblioteca comunale, uno spazio per piccoli utenti dai 4 ai 13 anni inserita al primo piano di Palazzo Granafei-Nervegna.

BRINDISI - Da oggi apre la Biblioteca di comunità Teste fiorite, la prima biblioteca comunale, uno spazio per piccoli utenti dai 4 ai 13 anni inserita al primo piano di Palazzo Granafei-Nervegna. “Sono orgoglioso che la prima biblioteca comunale sia dedicata completamente ai bambini e alle bambine, dove potranno ricevere la loro prima tessera bibliotecaria - afferma il sindaco Riccardo Rossi - Mi auguro che questo spazio pubblico dedicato alla cultura dei più piccoli sia il primo di una lunga serie nella nostra città”. Il progetto Teste fiorite del Comune di Brindisi insieme alla Biblioteca Pubblica Arcivescovile “A. De Leo” ha ottenuto il finanziamento regionale come vincitore dell'avviso Smart-In - Community Library Biblioteche di Comunità. 

Ideata come una biblioteca pubblica, dispone del prestito dei libri anche sulla piattaforma informatica OPAC del Servizio bibliotecario nazionale. Tutti gli spazi sono a misura di bambino e accanto alla lettura tradizionale sono presenti strumenti digitali curati dal CETMA con animazioni in 2D e un allestimento olografico. Ringrazio la Soprintendente archivistica e bibliografica della Puglia, Annalisa Rossi per essere stata presente oggi. 


La biblioteca gestita dalla cooperativa Imago sarà aperta da questo pomeriggio e fino a venerdì 25 giugno dalle ore 9.30 alle 12.30 al mattino e dalle ore 16 alle 19 nel pomeriggio. Poi, nel periodo estivo dal 28 giugno sino al 17 settembre 2021 Teste Fiorite sarà aperta tutti i martedì, giovedì, venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00, con un'ampia offerta di attività e laboratori. 

L'orario sarà poi modificato con la riapertura delle scuole, per garantire un'offerta di attività rivolta alle istituzioni scolastiche e con tante altre iniziative per la comunità dei piccoli lettori e per le loro famiglie. 

Potrebbeinteressarti