Economia e lavoro Brindisi 

Arpal, c’è lavoro nel brindisino per 528 figure professionali in vari settori

I Centri Per l’Impiego (d’ora in poi CPI) sono ad oggi i principali erogatori di servizi di politiche attive del lavoro. La provincia di Brindisi ne conta al momento 3 (Brindisi, Ostuni e Francavilla Fontana), con prossima riapertura del CPI di Mesagne

BRINDISI - I Centri Per l’Impiego (d’ora in poi CPI) sono ad oggi i principali erogatori di servizi di politiche attive del lavoro. La provincia di Brindisi ne conta al momento 3 (Brindisi, Ostuni e Francavilla Fontana), con prossima riapertura del CPI di Mesagne. Tutti, in un’ottica di rilancio, sono impegnati nelinserimento/reinserimento dell’utente all’interno del mercato dellavoro attraverso azioni di orientamento e formazione finalizzate a favorire l’incontro tra domanda e offerta.

«I centri per l’impiego hanno assunto una nuova veste, piùmoderna e funzionale», dichiara la Dott.ssa Anna Loparcoresponsabile unica dei CPI dell’ambito territoriale di Brindisi, «Il match domanda/offerta di lavoro si realizza attraverso un incontro diretto tra soggetti in cerca di occupazione e aziende in cerca dipersonale. Stiamo puntando molto sul rilancio dell’utilizzo dei nostri portali istituzionali Sintesi Brindisi, quale portale provinciale, e Lavoro per Te, quale portale regionale. Le Aziende che ricercano personale, contrariamente a quanto si pensi, sonodavvero molte; ogni giorno gli operatori pubblicano nuove offerte,consultabili sui nostri portali. Al momento – continua Loparco - sono ben 528 le figure professionali ricercate sul nostro territorio, nel settore sociale, alberghiero, tessile, immobiliare, dell’edilizia, della ristorazione, del turismo, del commercio,dell’industria e tanto altro. Chiunque fosse interessato, puòcandidarsi in piena autonomia, inserendo il proprio CV ed altreinformazioni relative alle proprie competenze e conoscenze».

Da poco è disponibile anche l’ App gratuita di Lavoro per te, tramite la quale è possibile ricercare le job vacancies (offerte di lavoro) attualmente disponibili nel territorio regionale. L’app è molto intuitiva, tramite un semplice clic ci si può auto-candidare e ottenere un colloquio con le aziende

Per pubblicare le proprie offerte di lavoro o per rispondere agli annunci, aziende e cittadini possono anche rivolgersi direttamenteai CPI dell’Ambito di Brindisi, aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30 e il martedì anche dalle 15 alle 16.30) presso le sedi dislocate a Brindisi, Ostuni, FrancavillaFontana e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili a Brindisi,oppure tramite email ai seguenti indirizzi: cpi.brindisi@regione.puglia.itcpi.ostuni@regione.puglia.it,cpi.francavilla@regione.puglia.itcoordinamento.brindisi@regione.puglia.it o consultando il sitointernet www.arpal.regione.puglia.it

Potrebbeinteressarti


Crisi dell’autotrasporto per il caro carburante: “ai box” almeno 70.000 veicoli pesanti

Secondo una prima stima stilata sulla base dell’esito delle assemblee che si stanno svolgendo in varie regioni, oggi non accenderanno il motore circa 70.000 mezzi pesanti (fra bilici e autotreni), in seguito alla decisione delle imprese di autotrasporto di non caricarsi di ulteriori oneri finanziari per l’impossibilità a far fronte da sole agli aumenti record nel costo del carburante