Economia e lavoro Brindisi 

Ripristinato il volo Bari-Mosca, ma ci vuole un rafforzamento di Brindisi

Dal prossimo 4 giugno la compagnia russa S7 Airlines ripristinerà il volo di linea tra Bari e Mosca. Adesso c’è bisogno di rafforzare l’aeroporto di Brindisi, ancora con pochi voli a causa del covid

PUGLIA - Dal prossimo 4 giugno la compagnia russa S7 Airlines ripristinerà il volo di linea tra Bari e Mosca. Il collegamento avrà inizialmente una frequenza settimanale, ogni venerdì, e verrà operato con un aeromobile B737-800. La ripresa del volo diretto assume un valore strategico per il consolidamento degli storici rapporti che legano la Puglia con la Russia e coincide con un allentamento della morsa dell’emergenza pandemica che aveva portato alla sua sospensione. Nel periodo pre-covid i voli su Mosca avevano registrato eccellenti risultati: in un solo anno di attività oltre a un incremento delle frequenze e del traffico passeggeri, si erano determinate le condizioni perché sulla destinazione Mosca, oltre a S7, si aggiungesse il vettore Pobeda (gruppo Aeroflot). Un successo testimoniato, come detto, dai dati di traffico registrati nel 2019, con oltre 52.000 passeggeri trasportati

 

Nel network internazionale della rete aeroportuale pugliese, Mosca rappresenta senza dubbio una delle destinazioni più importanti, per motivazioni che vanno al di là delle semplici motivazioni economiche, e che si fondano anche sulle consolidate relazioni istituzionali, sociali, culturali e storiche che da sempre uniscono queste terre.

 

La ripresa del volo, peraltro, si inserisce in un più ampio programma di rafforzamento delle strategie commerciali focalizzate su un ulteriore incremento dei collegamenti su altre destinazioni del mercato russo caratterizzato da interessanti prospettive di crescita e che guarda da sempre con attenzione alla “destinazione Puglia”. Una strategia di sviluppo che per Aeroporti di Puglia rappresenta uno degli obiettivi primari di fondamentale importanza.

 Ci si augura che il prossimo step sia quello di incrementare anche i voli da Brindisi: un aeroporto strategico per tutto il Salento, grande meta turistica europea, che ha bisogno di più collegamenti, 

Potrebbeinteressarti

Gli imprenditori del nord più propensi a investire in Puglia, ma l’inefficienza della pubblica amministrazione è un freno pericoloso

Dove investire al Sud? In Puglia e in Campania per il 52% degli imprenditori del centro-nord: apprezzati sistema formativo e mentalità risorse umane Lo studio di Orbita su un campione di imprese del centro-nord: inefficienza della P.A., infrastrutture carenti e logiche clientelari i principali ostacoli che frenano gli investimenti al Sud. Luigi De Santis (presidente Orbita): “Risorse del PNRR miglioreranno P.A. e infrastrutture: logiche clientelari da condannare a tutti i livelli”

“La riduzione dei costi non sia a spese dei lavoratori”. Assemblea Sanofi, cresce la preoccupazione certezza sul futuro

Le Segreterie di FILCTEM FEMCA UILTEC, la RSU e l’intera assemblea rimarcano, quanto già dichiarato dalle segreterie nazionali nel corso dell’ultimo incontro tenuto in Confindustria con i vertici di EUROAPI, la riduzione dei costi non può e non deve prevedere ipotesi di ripercussione sui lavoratori, le pesanti perdite annunciate dall’azienda vanno contrastate con nuove strategie produttive e non si possono scaricare sui lavoratori.