Cronaca Brindisi 

Gravi carenze igienico-sanitarie in provincia di Brindisi: chiusi 2 ristoranti e sequestrati 90 chili di cibo

Controlli dei Carabinieri del NAS di Taranto in provincia di Brindisi: sequestro di alimenti e sospensioni di attività alimentari

BRINDISI - Nel corso di mirati controlli a Brindisi e in provincia, i carabinieri del N.A.S. di Taranto hanno sequestrato amministrativamente alimenti e sospeso attività del settore alimentare al fine di garantire la tutela della salute dei consumatori.

Dalle verifiche eseguite, alcune di concerto all’Arma territoriale e al Dipartimento di Prevenzione della Asl di Brindisi - SIAN e SIAV, sono emerse irregolarità in vari ristoranti e presso l’area mercatale della provincia. In particolare queste hanno riguardato la scorretta conservazione delle derrate alimentari e le gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali dei locali oggetto della verifica.

Complessivamente sono stati sequestrati in via amministrativa circa 90 kg di alimenti vari e sono stati chiusi due ristoranti. I provvedimenti di sospensione, disposti dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione della Asl brindisina, si sono resi necessari in un caso perché è stato accertato l’utilizzo di acqua con sistema di erogazione non conforme ai requisiti d’igiene previsti dalla normativa vigente e, nell’altro, a causa delle gravissime condizioni igienico-sanitarie e strutturali in cui sono stati trovati gli alimenti.

Potrebbeinteressarti