Cronaca Brindisi 

Deraglia un treno merci in Abruzzo, disagi e cancellazioni di alcune corse nel Salento

È deragliato un treno merci in Abruzzo: il traffico ferroviario è stato sospeso tra Fossacesia e Vasto dalle 4 di stamattina, con gravi disagi anche nel brindisino

È deragliato un treno merci in Abruzzo: il traffico  ferroviario è stato sospeso tra Fossacesia e Vasto dalle 4 di stamattina, con gravi disagi anche nel brindisino. Fortunatamente il mezzo procedeva a bassa velocità. Non si registrano feriti, ma pesanti sono le ripercussioni sul traffico mentre è in corso l’intervento dei tecnici e l’invio del mezzo di soccorso. Oggi i treni Alta Velocità e InterCity possono subire cancellazioni o limitazioni di percorso e anche i treni Regionali possono subire limitazioni di percorso tra San Vito Lanciano e Vasto San Salvo. Sono diverse le corse cancellate. 


Treni cancellati:
• FR 8810 Bari Centrale (5:30) – Milano Centrale (12:59)
I passeggeri diretti a Barletta, Foggia, Bologna Centrale, Rimini e Milano Centrale possono utilizzare il treno FA 8302 in partenza da Bari Centrale alle ore 7:46 fino a Roma Termini, dove trovano ulteriore proseguimento a cura dell’Assistenza clienti di Trenitalia.
• FR 8814 Lecce (5:55) – Milano Centrale (15:10)
I passeggeri diretti a Brindisi, Bari, Barletta, Foggia, Bologna Centrale, Rimini e Milano Centrale possono utilizzare il treno FA 8302 in partenza da Bari Centrale alle ore 7:46 fino a Roma Termini, dove trovano ulteriore proseguimento a cura dell’Assistenza clienti di Trenitalia.
• FR 9806 Bari Centrale (6:30) – Milano Centrale (13:30)
I passeggeri in partenza da Bari e Foggia e diretti a Bologna Centrale, Reggio Emilia e Milano Centrale possono utilizzare il treno FA 8348 in partenza da Bari Centrale alle ore 6:10, da Foggia alle ore 7:20 fino a Roma Termini, dove trovano ulteriore proseguimento a cura dell’Assistenza clienti di Trenitalia.
• FR 8803 Milano Centrale (8:05) – Bari Centrale (15:27)
I passeggeri possono utilizzare il treno FR 9805 in partenza da Milano Centrale alle ore 10:21 e in arrivo a Bari Centrale alle ore 17:27.
• IC 606 Bari Centrale (5:55) – Bologna Centrale (13:00)
I passeggeri diretti a Bari, Barletta, Foggia, Bologna Centrale, Rimini e Milano Centrale possono utilizzare il treno FA 8348 in partenza da Bari Centrale alle ore 6:10 fino a Roma Termini, dove trovano ulteriore proseguimento a cura dell’Assistenza clienti di Trenitalia.
• IC 608 Lecce (6:23) – Bologna Centrale (15:00)
I passeggeri possono utilizzare il treno IC 610 in partenza da Lecce alle ore 8:20 e in arrivo a Bologna Centrale alle ore 17:00.
• IC 603 Bologna Centrale (8:00) – Lecce (16:51)
I passeggeri possono utilizzare il treno IC 605 in partenza da Bologna Centrale alle ore 9:58 e in arrivo a Bari Centrale alle ore 17:05, dove trovano ulteriore proseguimento a cura dell’Assistenza clienti di Trenitalia.


Treni parzialmente cancellati:
• FA 8801 Venezia Santa Lucia (6:53) – Lecce (15:58): cancellato tra Pescara (11:47) e Termoli (12:34)
I passeggeri diretti a Termoli possono utilizzare il servizio sostitutivo con bus appositamente predisposto fino a Termoli, dove trovano proseguimento con il nuovo treno FA 8801 che ne attende l’arrivo.
• FA 8816 Lecce (7:00) – Venezia Santa Lucia (16:08): cancellato tra Termoli (10:18) Pescara (11:07)
I passeggeri diretti a Pescara possono utilizzare il servizio sostitutivo con bus appositamente predisposto fino a Pescara dove trovano proseguimento con il nuovo treno FA 8816 che ne attende l’arrivo.

Potrebbeinteressarti


Intervista al professore Alessandro Repici: “Abbiamo dimostrato che l’intelligenza artificiale riduce l’incidenza dei tumori al colon e retto. Puglia a macchia di leopardo”

Il prof Alessandro Repici, direttore del Dipartimento di Gastroenterologia di Humanitas e docente di Humanitas University e Direttore Scientifico di Humanitas Istituto Clinico Catanese, insieme al prof. Cesare Hassan, ha dimostrato che con l’intelligenza artificiale si riduce il rischio di tumori al colon e al retto e si prevengono più facilmente queste gravissime patologie