Cronaca Torre Santa Susanna 

Botte se non consegnava i soldi: arrestati per estorsione nei confronti di un 13enne

Due diciannovenni sono finiti nei guai: si facevano consegnare sotto minaccia i soldi dei genitori di un tredicenne

TORRE SANTA SUSANNA - Nella serata del 9 giugno 2021 i Carabinieri della locale Stazione, in collaborazione con quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, a conclusione degli accertamenti scaturiti dalla denuncia presentata da due coniugi, in qualità di esercenti la patria potestà sul figlio minore (13enne), hanno arrestato in flagranza di reato due 19enni del luogo per estorsione continuata aggravata in concorso. In particolare, i due, nell’arco temporale 2019/2021, hanno costretto il minore a consegnare loro una considerevole somma di denaro, mediante numerosi prelievi eseguiti mediante l’utilizzo della carta bancomat intestata ai genitori, pena la minaccia di percosse. Nell’occorso, nel pomeriggio di ieri, sulla pubblica via, a conclusione di uno specifico servizio di osservazione, i militari operanti sono intervenuti bloccando i responsabili, dopo l’ennesima cessione di denaro contante. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati rimessi in libertà.

Potrebbeinteressarti