Teatro Cisternino 

Teatro Pubblico Pugliese, 4 appuntamenti in poco più di un mese compongono la stagione teatrale 2022 del Comune di Cisternino

Quattro appuntamenti in poco più di un mese compongono la stagione teatrale 2022 del Comune di Cisternino realizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese

CISTERNINO - Quattro appuntamenti in poco più di un mese compongono la stagione teatrale 2022 del Comune di Cisternino realizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Una stagione che ha un suo preludio nel concerto per la Pace in programma sabato 12 marzo  alle 20 al Teatro Comunale Paolo Grassi a cura dell’Orchestra sinfonica della Città Metropolitana di Bari, inserito nel progetto “La musica che unisce” promosso dalla violinista russa Ksenia Milas e suo marito Oleksandr Semchuk, violinista ucraino, impegnati in questi giorni in un tour per l’Italia con lo scopo di aiutare la Croce Rossa Italiana in una raccolta fondi per l'emergenza umanitaria in Ucraina. L’orchestra della Città metropolitana di Bari per l’occasione sarà diretta dal maestro Daniele Squeo, pugliese, classe 1985, uno dei direttori d’opera emergenti nel panorama europeo, attualmente Direttore Musicale Generale del Pfalztheater di Kaiserslautern a partire dalla stagione 2020/2021 (Il ricavato della serata sarà devoluto alle attività della CRI (Croce Rossa Italiana) – Emergenza Ucraina. Biglietti a prezzo unico € 3,00 in vendita on line e nei punti vendita Vivaticket e da Calib, Libreria Caffè (Via Ciro Menotti, 8 – Cisternino).


Ma andiamo a scoprire gli appuntamenti di prosa che sono stati pensati per il pubblico cistranese per questa stagione di prosa 2022.


«Con la preziosa collaborazione del TPP vorremmo che l’interesse della cittadinanza nei confronti del Teatro Comunale Paolo Grassi aumenti sempre più e al contempo che cresca la cultura teatrale, a partire da coloro che saranno gli spettatori del domani, i nostri studenti e concittadini più piccoli - commenta Roberto Pinto, assessore alla Cultura del Comune di Cisternino -. Abbiamo allora ricercato un equilibrio nella scelta degli spettacoli in maniera da poter soddisfare le aspettative dei più e voluto fortemente alcune repliche alla mattina per le scuole, che ringraziamo per aver accolto subito questa nostra proposta».


«Il cartellone di questa breve stagione è stato costruito insieme al Comune di Cisternino con la voglia di riaprire le porte del teatro Paolo Grassi e ricominciare a respirare l'aria del teatro – spiega il presidente del Teatro Pubblico Pugliese Giuseppe D’Urso -. La scelta di spettacoli che mescolano importanti nomi della scena nazionale e regionale in una alternanza di stili e proposte è stata importante per dare vita a una stagione trasversale ed eterogenea in grado di far sorridere e riflettere allo stesso tempo, in momenti come quelli che stiamo vivendo che in ogni caso cambiano la nostra storia e la nostra percezione del presente».


Si comincia venerdì 18 marzo con Renato Ciardo con il suo “Solo solo..…in mezzo alla piazza”. La grande comicità di uno dei più grandi performer pugliesi che, dismessi i panni di batterista della Rimbamband, si presenta Solo Solo per raccontare aneddoti, modi di dire e di essere di noi tutti. Una pugliesità rappresentata come peculiarità capace di renderci unici, paradossali, filosoficamente comici, complicati. Uno degli spettacoli più esilaranti mai prodotti.


Secondo appuntamento in programma martedì 29 marzocon “Narciso 2020. Ovvero la vera storia di un giovane dei nostri tempi” con una regia firmata da Carlo Formigoni, premio alla carriera teatrale 2021 del Teatro Pubblico Pugliese. Uno spettacolo basato su un recente fatto di cronaca che induce a porci fondamentali domande su tabù infranti.


Si torna a teatro giovedì 7 aprile con “Promise Land” di e con Andrea Bettaglio e Catia Caramia. Siamo nel 2050, l’Italia è uscita dall’Europa, che ogni anno accoglie due extracomunitari sorteggiati attraverso il gioco “Presto in Europa”. Giampi e Tonia saranno i fortunati italiani, selezionati per il soggiorno in un confino alle porte dell’Europa, per un periodo di osservazione a tempo indeterminato. Qui, dovranno affrontare una serie di prove per dimostrare la loro idoneità ad entrare. Un grottesco gioco di immedesimazione porta lo spettatore a fare un viaggio, in un altrove che sembrerà così lontano, da non riguardarlo.


La stagione si chiuderà il 22 aprile con la comicità di due vecchie volpi del palcoscenico quali Massimo Lopez e Tullio Solenghi con la Jazz Company diretta dal M° Gabriele Comeglio nel loro “Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show” che li riporta insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici per dar vita a una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali e interazioni con il pubblico proponendo esilaranti siparietti come quello tra Papa Bergoglio e Papa Ratzinger alle prese con la vita domestica, o quello tra Dean Martin e Frank Sinatra con cui hanno conquistato il pubblico di Tale e Quale Show. 

 

Potrebbeinteressarti

“ Il mio corpo è un’opera d’arte”, appuntamento al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi venerdì 15 aprile

«Il mio corpo è un’opera d’arte». È questo il titolo dello spettacolo in scena nel Nuovo Teatro Verdi di Brindisi venerdì 15 aprile - sipario ore 19 - con protagonisti i ragazzi del centro socio-educativo-riabilitativo «Oltre l’Orizzonte» e del «Centro di Aggregazione Giovanile», servizio gestito dalle cooperative sociali «Amani» e «Solidarietà e Rinnovamento»