Arte e archeologia Francavilla Fontana 

Gaetano Piro, il professore di matematica che trasformava il legno in emozioni: il ricordo a Francavilla

Il ricordo di Gaetano Piro, l’artista apprezzato da importanti critici d’arte come Paolo Levi e Vittorio Sgarbi, è diventato un importante scultore dopo anni di insegnamento

Gaetano Piro era un artista straordinario, che forse non ha creduto subito nelle sue potenzialità. È riuscito a trasformare un tronco di ulivo di 15 quintali, dopo un anno di lavoro, in un’opera magnifica, che tutti ammiriamo.  Ma tutta la vita di questo artista è uno straordinario e sorprendente racconto. Prima dell’avvio dei lavori dell’ultimo Consiglio Comunale è stata ricordata la figura dell’artista Gaetano Piro con una breve cerimonia commemorativa durante la quale sono intervenuti il Sindaco Antonello Denuzzo, il Presidente del Consiglio Comunale Domenico Attanasi, la Consigliera Anna Ferreri e i familiari dello scultore francavillese.

 

Questa sera – dichiara il Presidente del Consiglio Comunale Domenico Attanasi –abbiamo ricordato l’artista e uomo Gaetano Piro. Ho avuto modo di apprezzare e conoscere le sue opere anche attraverso le numerose recensioni che ho ricevuto in questi giorni. Il riconoscimento intende omaggiare la sua carriera artistica che ha contribuito ad accrescere il prestigio della Città nei contesti nazionali ed internazionali.

 

Il prof. Gaetano Piro, scomparso il 25 marzo 2020, è stato per molti anni uno stimato docente di matematica del Plesso Bilotta del Secondo Istituto Comprensivo. Negli anni ha associato la passione per l’insegnamento con l’arte e, raggiunta la pensione, ha potuto dedicare tutto il suo tempo alla scultura trovando nuove e apprezzate forme espressive.

 

In pochissimi anni, tra il 2011 e il 2020, ha bruciato molte tappe, giungendo ad esporre le proprie sculture in legno in prestigiosi contesti nazionali ed internazionali. Le sue opere sono state ospitate in numerose riviste specializzate ed hanno ricevuto apprezzamenti da importanti critici d’arte come Paolo Levi e Vittorio Sgarbi.

 

Il Consiglio Comunale è un luogo rappresentativo dell’intera comunità – dichiara il Sindaco Antonello Denuzzo – ed è ormai una consuetudine rendere onore ad alcune personalità, come nel caso del maestro Piro, che si sono contraddistinte per i loro meriti. Ringrazio la famiglia per aver reso possibile questo omaggio che, sono certo, contribuirà a far conoscere l’artista anche ai non addetti ai lavori”. 

Potrebbeinteressarti