Cronaca Mesagne 

Armi e oggetti atti ad offendere, la polizia denuncia un bulgaro

Ieri pomeriggio, durante mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati di predatori nel territorio di Mesagne, il personale del Commissariato di P.S. di Mesagne, denunciava in stato di libertà un cittadino bulgaro classe ‘92 per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere e lo sanzionava amministrativamente per il non rispetto delle prescrizioni sulla normativa prevista per il contenimento della diffusione dei contagi da Covid-19.

MESAGNE - Ieri pomeriggio, durante mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati di predatori nel territorio di Mesagne, il personale del Commissariato di P.S. di Mesagne, denunciava in stato di libertà un cittadino bulgaro classe ‘92 per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere e lo sanzionava amministrativamente per il non rispetto delle prescrizioni sulla normativa prevista per il contenimento della diffusione dei contagi da Covid-19.

Nello specifico, i poliziotti del Commissariato, insospettiti da alcuni strani movimenti di un’automobilista che si aggirava furtivamente nei parcheggi di un Centro Commerciale e che alla vista della Volante aveva inizialmente cercato di eludere il controllo, procedevano ad intercettare l’auto e ad effettuare una perquisizione personale e veicolare.

A seguito di questi accertamenti, all’interno dell’autovettura tra il sedile lato guida e quello lato passeggero, pronto all’uso, veniva rinvenuta e sequestrata una “mazza da baseball” di cui lo straniero, domiciliato peraltro in un’altra provincia, non riusciva a dare una valida giustificazione né per il porto e né per la sua presenza in tale luogo. Pertanto, gli operatori di polizia procedevano a denunciarlo in stato di libertà per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere ex art. 4 L.110/75 e a sanzionarlo per violazione dell’art. 4 c.1 D.L. 19/2020 e successive modifiche.

Potrebbeinteressarti