Ambiente Brindisi 

Consorzio e Istituzioni locali unite per il futuro sostenibile del territorio

Il Consorzio di Torre Guaceto coadiuverà il Comune di Brindisi per dare un’impronta sostenibile alla programmazione

BRINDISI - Piano di sviluppo della costa, il Consorzio di Torre Guaceto coadiuverà il Comune di Brindisi per dare un’impronta sostenibile alla programmazione. Inoltre, la riserva diventerà sede di incontri per la sensibilizzazione sui temi del rapporto uomo/natura e sulla pace. Fruttuosi gli incontri con il sindaco del capoluogo e vescovo. 

Non mere riunioni formali, ma l’avvio di un lavoro condiviso per la crescita verde del territorio e dei suoi cittadini. E’ questa la sintesi degli incontri appena avvenuti tra il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Rocky Malatesta, e, prima con il sindaco del Comune socio, Brindisi, Giuseppe Marchionna, ed il vescovo Giovanni Intini. 
Nell’ambito del primo meeting nel Palazzo di città, i rappresentanti dei due Enti hanno condiviso le proprie strategie e trovato importanti punti di incontro. 

E’ stato stabilito che il Consorzio collaborerà con l’Amministrazione all’elaborazione del Piano di sviluppo della costa Nord di Brindisi, per il territorio di propria competenza, affinché questo permetta una crescita sostenibile dell’area e la tenga al riparo dall’impatto antropico. 
Nel giro delle prossime settimane, si terrà un nuovo incontro, in sede di Assemblea dei soci, affinché l’Amministrazione brindisina, così come quella di Carovigno ed il WWF Italia, possano condividere con il Consorzio le linee guida che daranno vita al nuovo Piano di Gestione della Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto, allo stato attuale in fase embrionale dopo la conclusione degli studi naturalistici e biologici. 

Il Comune di Brindisi sosterrà i lavori condotti dal Consorzio per l’avvio delle iniziative e focus territoriali propedeutici alla redazione del dossier di candidatura di Torre Guaceto a MaB Biosfera Unesco, realtà che coinvolgerà Brindisi, Carovigno Mesagne e San vito dei Normanni. Non solo, l’Amministrazione giocherà un ruolo attivo e da propulsore per la realizzazione della strategia e piano delle azioni della Carta Europea per il Turismo Sostenibile della riserva. 
Questi sono alcuni dei tanti argomenti importanti tanto per l’area protetta, quanto per il comune di Brindisi affrontati dal presidente di Torre Guaceto ed il sindaco. 

A seguire, ha avuto luogo l’incontro con il vescovo Intini. Anche in questa sede, sono state gettate le basi per la realizzazione di una serie di iniziative che puntano a coinvolgere la cittadinanza nella riflessione sul rapporto che l’uomo ha e dovrebbe avere con l’ambiente e la sensibilizzazione sul tema della pace come mantra da seguire per aumentare il livello di coesione sociale. 
“Sono stati momenti di importante condivisione di intenti – ha commentato il presidente del Consorzio di Torre Guaceto -, senza i quali le belle iniziative che ognuno di noi ha in mente, per quanto di propria competenza, non si sarebbero potuti calendarizzare. Riunioni che si sono sviluppate in un clima di totale cordialità e molto fruttuose. Ringrazio il sindaco Marchionna ed il vescovo Intini per l’interesse ed il coinvolgimento che ravvisano nei confronti della riserva. Abbiamo avviato un percorso condiviso che farà bene a tutto il territorio e alle nostre comunità”.

Potrebbeinteressarti