Ambiente Brindisi 

Nel decreto Clima sono previste nuove risorse per il comune di Brindisi: 472mila per il trasporto scolastico eco-sostenibile

Grazie alle risorse del decreto clima potranno essere realizzate linee di trasporto scolastico con veicoli ibridi o elettrici, contribuendo così a mettere un freno all'inquinamento atmosferico nelle città

 «Nel decreto Clima sono previste nuove risorse per il comune di Brindisi: 472mila per il trasporto scolastico eco-sostenibile». E’ quanto annuncia l’on. Valentina Palmisano (Movimento Cinque Stelle) dopo la pubblicazione della graduatoria da parte del Ministero della Transizione Ecologica. Si tratta di somme destinate ai Comuni interessati dalle procedure di infrazione comunitaria sulla qualita' dell'aria. Grazie a queste risorse potranno essere realizzate linee di trasporto scolastico con veicoli ibridi o elettrici, contribuendo così a mettere un freno all'inquinamento atmosferico nelle città.

«Questa iniziativa è stata fortemente voluta dal M5S durante il governo Conte II, all'interno di un decreto che ha investito in totale 255 milioni di euro in mobilità green. Il trasporto scolastico svolge un ruolo importante nel processo di transizione ecologica, anche per l'impatto che può avere in termini di educazione ambientale dei nostri studenti. Coniugare tutti questi elementi è quanto mai necessario, in questo momento, dove l’impegno comune dovrà essere quello- conclude l’On. Valentina Palmisano- di garantire un trasporto scolastico adeguato alle esigenze degli studenti, ma anche rispettoso dell’ambiente. E per Brindisi queste risorse possono essere un primo segnale per immaginare un futuro diverso nell’ottica di una città sempre più green».

Potrebbeinteressarti

Rigenerazione sostenibile, appello a 20 sindaci dei Comuni brindisini: progetto di riforestazione per ridare verde e bellezza al Salento

Dopo il ciclo di incontri con i sindaci dei Comuni del Leccese e del Tarantino, il Distretto Agroalimentare Jonico Salentino (DAJS) è pronto a sensibilizzare tutte le amministrazioni locali del Brindisino sul Piano di Rigenerazione sostenibile e sul progetto di riforestazione, per ridare verde e bellezza al Salento ferito da Xylella fastidiosa


Carta europea per il turismo: Torre Guaceto supera la verifica

BRINDISI - Si è svolta in questi giorni la verifica degli standard ottenuti dalla riserva di Torre Guaceto nell’ambito delle azioni previste dalla Carta europea per il turismo sostenibile. Il controllo del quinquennio eseguito da Europarc è stato superato. Ora si pensa alla fase due della CETS: la certificazione delle strutture ricettive.