Da Amati a Decaro un unico appello: “Scuole aperte, famiglie meno abbienti penalizzate”

giovedì 25 marzo 2021

La chiusura delle scuole sta mettendo in grande difficoltà tante famiglie meno abbienti e tante madri lavoratrici. “La penso come Antonio Decaro. Bisogna riaprire al più presto le scuole, considerato che gli operatori scolastici sono stati tutti vaccinati e che la Dad crea tantissimi problemi sociali e d’apprendimento, soprattutto se si tengono a mente le famiglie prive di baby sitter, insegnanti privati per doposcuola e collaboratori domestici”. Lo dichiara il Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati. “La scuola non è un focolaio di contagio ma il luogo teoricamente più sicuro, se si considera l’avvenuta vaccinazione di tutti gli operatori e le dotazioni di sicurezza messe a disposizione. Continuare a tenerle chiuse per tutelarsi da eventuali omissioni organizzative o per declinare ogni forma di responsabilità, equivale al rischio concreto di consegnare al mondo un’intera generazione di ragazzi con problemi di conoscenza e di socializzazione.

Il Covid e le relative misure di contenimento riguardano le scuole solo in coincidenza con una decisione di lockdown e non per coprire insufficienze organizzative. Infine. L’idea che la scuola in Dad sia parzialmente in grado di supplire la modalità in presenza, vale solo se si ha come riferimento l’immagine di famiglie dotate di qualità di vita confortevole; qualora lo sguardo si allargasse alla maggior parte delle famiglie, cioè quelle che non hanno grandi possibilità economiche per assicurare tutta l’assistenza necessaria nello svolgimento da casa del percorso scolastico, sarebbe molto più chiaro il motivo per cui bisogna riprendere al più presto l’attività scolastica in presenza”.

Altri articoli di "Scuola"
Scuola
08/04/2021
La scuola brindisina festeggia la vaccinazione quasi totale ...
Scuola
19/03/2021
Il Fondo Innovazione Sociale del Consiglio dei Ministri ...
Scuola
15/03/2021
In "Zona rossa" per gli alunni con bisogni ...
Scuola
12/03/2021
Il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, ha deciso: ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...