Glaucoma, l’Unione Italiana Ciechi in campo per informare e sensibilizzare

sabato 6 marzo 2021

L’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, Sezione territoriale di Brindisi, come ormai da diverso tempo, scende in campo, a tutela delle malattie oculari. In questo caso, i riflettori si accendono sul glaucoma.L’obiettivo è mettere alla prova la conoscenza e il livello di prevenzione nei confronti di questa malattia degenerativa e sensibilizzare popolazione e istituzioni, all’importanza di visite oculistiche regolari. Dall’8 al 14 marzo 2021, si terrà una settimana dedicata alla prevenzione e all’informazione su questa patologia, che colpisce, solo in Italia, oltre un milione di persone, la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta. Essa, è la prima causa di cecità irreversibile al mondo, si manifesta sempre coinvolgendo i due occhi, danneggiando irreparabilmente il nervo ottico; in alcuni casi è associato ad un aumento della pressione interna dell’occhio, che nel tempo causa danni permanenti alla vista, accompagnati da riduzione del campo visivo e alterazione della papilla ottica, visibili all’esame del fondo oculare. Spesso gli oculisti, riconoscono tra i primi segnali di questa patologia, ormai definita “ ladro silenzioso della vista”, il restringimento del campo visivo, ovvero difficoltà a vedere sia di lato sia in basso e in alto, e delle alterazioni della papilla ottica, la testa del nervo ottico. Tuttavia, un controllo tempestivo di prevenzione, consente generalmente di diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave; pertanto, è necessario sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio: età, precedenti familiari e miopia elevata. Spesso, basta infatti un check-up oculistico comprensivo di tonometria (misurazione della pressione interna all’occhio) per “risolvere” il problema: il più delle volte viene prescritta una terapia a base di colliri specifici. Questa malattia, pur non essendo un’esclusività dell’anziano, aumenta progressivamente con l’avanzare dell’età. È buona norma, per chi ha più di 40 anni, sottoporsi a un controllo oculistico che comprenda anche la misurazione della pressione oculare.

Un momento ideale è rappresentato dall’insorgenza della presbiopia. La vista, è un bene che si da troppo per scontato. Per questo, la prevenzione deve essere una priorità per tutti: medici, istituzioni, cittadini. Il territorio di Brindisi, in occasione della settimana di prevenzione, ha fissato alcuni appuntamenti: 1. Interviste, ai medici specialisti che si metteranno a disposizione, per dare un loro contributo medico-informativo, attraverso le proprie conoscenze ed esperienze, riguardo all’argomento. 2. Giovedì 10, visite gratuite che saranno effettuate, su appuntamento, presso l’ambulatorio di Oftalmolgia, del Distretto Socio Sanitario n°1, via Dalmazia 3 , ASL Brindisi, chiamando gli uffici della ns segreteria (tel.0831-526105). 3. Venerdì 11, visite gratuite che saranno effettuate, su appuntamento, presso l’ambulatorio di Oftalmolgia, del Distretto Socio Sanitario n°1, via Dalmazia 3 , ASL Brindisi chiamando gli uffici della ns segreteria (tel.0831-526105). L’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti sezione territoriale di Brindisi resta a disposizione per informazioni telefonando al numero: 0831-526105, all’ indirizzo e-mail: uicbr@uiciechi.it, alla pagina facebook: UICI Brindisi, sul sito web:www.uicibrindisi.it o presso la nostra sede sita in via Santa Margherita, 21.

Altri articoli di "Salute e Benessere"
Salute e Benesser..
14/04/2021
Da decenni la scienza si chiede come mai i tumori ...
Salute e Benesser..
30/03/2021
Tra le pagine di cronaca degli ultimi giorni tanti piccoli ...
Salute e Benesser..
29/03/2021
In attesa dell’avvio in programma il 6 aprile, domani ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...