Si torna a scuola in presenza: sospesa l’ordinanza regionale che impone la DDI

martedì 23 febbraio 2021

PUGLIA - Contrordine: si torna alla scuola in presenza, come prevedono le zone gialle. I genitori pugliesi indignati, supportato dal Codacons, hanno nuovamente vinto la battaglia: il TAR accoglie la domanda del CODACONS di Lecce, patrocinato dall’Avvocato Luisa Carpentieri, e sospende in via cautelare l’efficacia dell’ordinanza n.56 del 20.02.2021 con la quale il Presidente della Regione, Michele Emiliano, aveva disposto l’obbligo di didattica a distanza. Per i giudici amministrativi è una contraddizione chiudere le scuole in zona gialla, ma per la pronuncia definitiva bisognerà attendere, intanto, a partire da domani, gli studenti pugliesi potranno riprendere la didattica in presenza in applicazione delle norme del DPCM per le zone gialle. Il CODACONS di Lecce esprime grande soddisfazione per la decisione del TAR e ringrazia i numerosi Cittadini che con il loro contributo hanno sostenuto e reso possibile l’iniziativa giudiziaria a tutela del diritto alla salute e all’istruzione, a dispetto della violenta campagna denigratoria avviata da pochi soggetti nei confronti dei componenti dell’ufficio legale della nostra Associazione.

Altri articoli di "Scuola"
Scuola
08/04/2021
La scuola brindisina festeggia la vaccinazione quasi totale ...
Scuola
25/03/2021
La chiusura delle scuole sta mettendo in grande ...
Scuola
19/03/2021
Il Fondo Innovazione Sociale del Consiglio dei Ministri ...
Scuola
15/03/2021
In "Zona rossa" per gli alunni con bisogni ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...