Venerdì sit-in davanti al Comune di Brindisi: tensione nelle cooperative dei servizi sociali per i tagli

mercoledì 3 febbraio 2021

Il Sindacato Cobas convoca un sit in di tutte le lavoratrici e lavoratori delle cooperative sociali venerdì 5 febbraio alle ore 8:30, in Piazza Matteotti,  di fronte al Comune di Brindisi, "per continuare protestare contro il taglio economico del 20% che il Comune ha realizzato nei confronti delle cooperative e che si sta ribaltando sulle ore di lavoro delle dipendenti delle stesse cooperative". Dopo la cooperativa Genesi anche la cooperativa “Solidarietà e Rinnovamento” ha comunicato alle dipendenti il taglio delle ore del 20% passando da 36 ore settimanali a 30 ore. Il sindacato Cobas rifiuta categoricamente il taglio delle ore alle dipendenti perché tutto si sta trasformando nel peggioramento dei servizi per le lavoratrici e per i cittadini che ne hanno tanto bisogno, in modo particolare in questo periodo. "Ci preoccupa tanto l’assoluta mancanza di prospettive chiare per i servizi sociali; la proposta del Comune di Brindisi rispetto la creazione di un Consorzio è a meno di niente e ben lontano dall’essere eventualmente attuato - spiega Roberto Aprile -

 Quello che ha ferito di più le dipendenti è che non hanno ricevuto nessuna risposta a quello che le loro rappresentanti, presenti alla riunione del 22 Gennaio, hanno proposto al Sindaco. La proposta fatta in quella occasione è quella di avviare un tavolo di discussione approfondito per cercare nuovi percorsi di finanziamento a livello regionale, nazionale, per arrivare a quelli europei tesi a riqualificare i servizi sociali brindisini. Le lavoratrici hanno anche affermato di essere disponibili a prestare gratuitamente la loro più che ventennale esperienza per questa ricerca di nuovi fondi. Aspettiamo la risposta del Sindaco, Riccardo Rossi , altrimenti porremo la domanda pubblicamente venerdì mattina 5 febbraio nel corso del sit in. Intanto finalmente dopo oltre un anno per giorno 4 febbraio per le ore 17,00 è arrivata finalmente la convocazione dalla Prefettura di Brindisi per il passaggio della gestione del servizio dell’Assistenza Domiciliare dal Comune di Brindisi alla ASL: speriamo che sia la volta buona".

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
01/03/2021
Il Sindacato Cobas dichiara lo stato di agitazione delle ...
Economia e lavoro
21/02/2021
“Per il trasporto aereo è stato un periodo ...
Economia e lavoro
16/02/2021
Dalla Regione giunge una buona notizia per alcuni operatori ...
Economia e lavoro
03/02/2021
Nell’arco dell’anno 2020 il Dipartimento ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...