Le parole del pubblico diventano l’addobbo dell’albero del nuovo teatro Verdi

mercoledì 16 dicembre 2020

In tanti hanno partecipato all’iniziativa “Caro Teatro, ti scrivo…” promossa dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, che ha chiesto al pubblico del teatro di scrivere un pensiero, una riflessione, un auspicio dedicato al mondo della scena, costretto all’attesa della vicenda pandemica, per farne l’addobbo dell’albero di Natale che per tradizione, ogni anno, prende la scena nel cuore del foyer. Un modo per tenere vivo il legame con gli spettatori, per tracciare una sorta di cammino comune verso la ripresa dell’attività. Le tante testimonianze ricevute, tra il disagio generato dalla distanza e l’attesa desiderosa di ritrovare tutto ciò che è teatro, gli incontri, la magia, le emozioni, le risate, gli applausi, il senso di comunità, sono state trascritte sulle cartoline pop-up a forma del vecchio Teatro Verdi, segno della continuità della memoria, che formano la speciale decorazione dell’albero. Non potendo consentire al pubblico l’accesso nel foyer, alcuni messaggi saranno letti in occasione del Concerto per il Nuovo Anno, che sarà trasmesso in tv e in streaming il giorno di Capodanno.

«Ogni parola che abbiamo ricevuto - ha detto il direttore artistico del Nuovo Teatro Verdi, Carmelo Grassi - toglie qualcosa alla distanza e rinsalda il rapporto con il pubblico. Abbiamo pensato all’iniziativa per questo motivo, per restituire al teatro un segnale di presenza ideale, in un tempo nel quale la scena dal vivo è costretta a tacere. È grazie al pubblico se il teatro ha ancora la forza di raccontare e di raccontarci. Con l’iniziativa abbiamo voluto un po’ invertire i ruoli lasciando che fosse il pubblico a raccontare, a dire ciò che il teatro rappresenta per il suo immaginario e quanto sia sentita la sua distanza. La grande volontà di riaprire i teatri è una grande sfida e sono convinto che la forze e l’energia non mancheranno per vincerla, dobbiamo riappropriarci della socialità e aspettare che il teatro ci racconti qualcosa di nuovo, senza dimenticare il passato».

Altri articoli di "Teatro"
Teatro
15/04/2021
Sei spettacoli in streaming. Sei appuntamenti, cinque ...
Teatro
24/03/2021
Il 27 marzo sarà un’altra “Giornata ...
Teatro
30/12/2020
Torna l’appuntamento con il Concerto per il Nuovo Anno, l’evento organizzato ...
Teatro
16/10/2020
Il Verdi riapre il sipario con una rassegna di otto ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...