Torna lo smart working nei Comuni del Brindisino

mercoledì 4 novembre 2020

BRINDISI - Si torna al lavoro da casa un po' per tutte le amministrazioni pubbliche, come previsto dal nuovo DPCM. Con ordinanza sindacale, a partire da domani 5 novembre, sono in vigore nuove disposizioni sul funzionamento degli uffici comunali in relazione alle nuove norme anti Covid. È stata disposta la modalità di smart working con rotazione settimanale al 50 per cento per i dipendenti comunali. Gli accessi agli uffici comunali potranno avvenire esclusivamente tramite prenotazione ai recapiti presenti sul sito del Comune di Brindisi (www.comune.brindisi.it). Fa eccezione solo il Servizio Anagrafe che continuerà ad erogare le prestazioni secondo le modalità ordinarie e senza necessità di prenotazione. Invece i Servizi di Stato civile, rilascio carte d’identità elettroniche ed elettorale, saranno erogati solo mediate prenotazione.

Infine, sempre per i Servizi Demografici: - l’accesso al pubblico temporaneamente non sarà possibile il giovedì mattina (ma solo di pomeriggio); - i cittadini dovranno accedere dall’entrata di piazza Matteotti per i servizi di nascite, morti, matrimoni e migrazioni; per gli altri servizi l’accesso sarà da via Filomeno Consiglio. Si ricorda che sul sito del Comune è attivo il Portale dei servizi digitali. Nell’area “Servizi demografici” è possibile acquisire certificati anagrafici e di stato civile (certificato di residenza, nascita, matrimonio, morte, stato di famiglia, cittadinanza e altro). Nella sezione “Prenotazioni Online” si possono prenotare appuntamenti per gli uffici di Polizia locale (Ufficio contravvenzioni), Servizi finanziari e Tributi.

Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
25/01/2021
“Sarà possibile finanziare il nuovo Day ...
Brindisi
25/01/2021
“Oggi comincia il ministero pastorale di monsignor ...
Brindisi
24/01/2021
BRINDISI - Brindisi Bene Comune scende in campo a difesa ...
Brindisi
24/01/2021
BRINDISI - Sono in 141 i sanitari dell'Asl brindisina che ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...