Covid, l’allarme di Rossi: “40 casi in 7 giorni e 180 in provincia. 2 in rianimazione”

venerdì 23 ottobre 2020

BRINDISI - Oggi, con una diretta Facebook, il sindaco di Brindisi e presidente della Provincia, Riccardo Rossi, ha aggiornato la cittadinanza in merito all'emergenza Covid-19 e alle risposte adottate dall'amministrazione. "Speravamo, dopo questa estate, di non fare più dirette sull'emergenza Covid-19, ma la situazione richiede di aggiornarvi. Il mese di ottobre, al suo avvio, è stato positivo per Brindisi e per la provincia. La situazione ha avuto un'accelerazione in quest'ultima settimana, con oltre quaranta casi in città - annuncia il primo cittadino - Abbiamo superato di poco i 50 positivi a Brindisi. E, sentendomi con il direttore del dipartimento di prevenzione, abbiamo superato i 180 positivi in provincia di Brindisi. La situazione non è preoccupante come quella di Bari, BAT, Foggia, ma 40 casi nell'ultima settimana vuol dire che dobbiamo prendere con estrema prudenza questo periodo.

In questo momento, vi sono 16 ricoverati presso il reparto infettivi al Perrino e 2 in rianimazione, dove vi sono 16 posti al Perrino e 28 nel nuovo reparto realizzato alla fine del lockdown. Il contagio, secondo i dati, sta coinvolgendo essenzialmente nuclei familiari, studenti. Vi devo annunciare che abbiamo due positivi in una seconda elementare dell'Istituto Comprensivo Bozzano. Si sta provvedendo ai tamponi per i 14 compagni di classe. Invito fortemente tutti quanti all'utilizzo della mascherina e a prendere tutte le dovute precauzioni di sicurezza. L'ASL ha realizzato dei drive-in per fare i tamponi, ieri in prefettura con il direttore generale ASL abbiamo iniziato a ragionare sullo spostamento dell'ingresso del centro al Perrino al lato nord, zona centro commerciale. Stiamo ragionando sull'individuazione di un albergo che possa accogliere persone positive al Covid-19 che vivono in appartenenti troppo piccoli oppure non hanno fissa dimora, insomma con problemi tali da non avere bisogno del ricovero in ospedale ma allo stesso tempo aventi bisogno di essere alloggiati.

La Protezione Civile regionale si farà carico dell'individuazione e dei costi per questa struttura, che dovrebbe avere 50 stanze. Speriamo che in 2-3 giorni si possa chiudere l'accordo. Abbiamo chiesto a STP e a FSE di presentare un piano di potenziamento per i trasporti, nell'ottica dell'utenza scolastica. Per il momento, ha risposto solo STP: potenziamento con quattro linee sia all'ingresso sia all'uscita delle scuole, che sviluppano per l'anno circa 400.000 km e aventi costo circa €1.000.000. Stiamo trasmettendo questa richiesta alla Regione Puglia per il finanziamento. Da lunedì, con l'ordinanza regionale, il triennio delle superiori rimarrà a casa e quindi si allegerirà l'affluenza nei trasporti. Siamo in attesa di FSE, invito loro a fornirci i dati. Il centro anziani Bozzano sarà disponibile come centro per la vaccinazione contro l'influenza stagionale, la Regione Puglia ha comprato 2 milioni di dosi di vaccino. Invito tutti i sindaci della provincia ad individuare un centro per la vaccinazione".

Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
26/11/2020
«Il “quadrilatero” a sostegno delle ZES collegate ai porti del Sud ...
Brindisi
25/11/2020
BRINDISI - Il sindaco Riccardo Rossi, insieme al vice ...
Brindisi
25/11/2020
BRINDISI - Tutti pronti a ripartire: si torna a scuola. A ...
Brindisi
24/11/2020
BRINDISI - I sindacati FEMCA CiSL, Uiltec Uil, Ugl Chimici ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...