Supercoppa 2020: Brindisi sconfitta al fotofinish dal Sassari

martedì 8 settembre 2020

Il match andato in scena ieri sera al Geovillage di Olbia tra Dinamo Sassari e Happy Casa Brindisi, valido per terza giornata della Eurosport Supercoppa 2020, ha offerto grande battaglia agonistica per i 40 minuti di gioco. Break e contro-break, lotta fisica, falli tecnici e finale thrilling: gli ingredienti ci sono tutti per un risultato che lascia amaro in bocca alla Happy Casa. Harrison, top scorer dei suoi con 22 punti, si vede ribattere beffardamente dal ferro il tiro del pareggio allo scadere, dopo che Pusica (MVP a quota 24 punti) aveva trovato il jolly dalla distanza da una rimessa a 5 secondi dalla fine. Spissu-Kruslin-Burnell-Bendzius-Bilan il quintetto sassarese scelto da coach Pozzecco, a cui risponde coach Vitucci con Thompson-Harrison-Gaspardo-Willis-Perkins. Il centro brindisino commette subito due falli nelle prime due azioni difensive. Botta e risposta da ambo le parti in un gradevole primo quarto, concluso sul 24-20 in favore dei sardi. Happy Casa mette il muso avanti sul 35-41 al 17 trovando ottime risorse dalla panchina con le triple di Visconti e i punti in area di Krubally e Gaspardo.

Brindisi chiude molto in palla il primo tempo, toccando il massimo vantaggio sul 39-48 allintervallo lungo. A inizio terzo quarto Perkins commette il suo quarto fallo di gioco e Sassari piazza il contro break di 13-3 al 24’, mettendo la freccia sul 52-51. Brindisi fatica in attacco a dispetto della grande vena mostrata nel primo tempo e i toni della partita si alzano vertiginosamente tra contatti fisici dettati dal grande agonismo. Anche Burnell commette 4 falli personali pareggiando la situazione complicata tra i lunghi in gioco. Thompson trova, al quarto tentativo, il fondo della retina dalla lunga distanza garantendo lallungo brindisino in apertura ultima frazione (63-70). Il fallo personale e il tecnico fischiati a Gaspardo lo estromettono prematuramente dal match al 32. Fase finali convulse con falli tecnici assegnati anche a Bell e coach Pozzecco, espulso dal campo di gioco per la doppia penalità inflitta. Le triple di Bell e Harrison permettono alla Happy Casa di toccare nuovamente il +9 (69-78) a 5 dalla fine, ma Sassari rimane attaccata al match facendo leva sui punti del ritrovato Burnell (81-80). Bilan (20 punti e 8 rimbalzi) raggiunge il limite di falli e il finale è infuocato. Harrison si alza da 8 metri, i tiri dalla lunetta risultano decisivi tra Willis, Pusica e Harrison che non tremano (88-89 a 8 secondi dal termine). Lesterno sassarese Pusica pesca il jolly da oltre larco dopo il timeout. Il ferro beffa Harrison nellultimo tentativo allo scadere dei tempi regolamentari e la sfida si conclude sul 91-89. Giovedì, 10 settembre, rivincita della sfida odierna per la prima giornata di ritorno del Girone D. Le due squadre si affronteranno alle ore 17.00 in diretta su Eurosport Player.

IL TABELLINO BANCO DI SARDEGNA SASSARI-HAPPY CASA BRINDISI:

91-89 (24-20, 39-48, 63-65, 91-89) BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Spissu 16 (2/3 2/3, 4 r.), Bilan 20 (7/13, 8 r.), Treier ne, Pusica 24 (2/5, 4/8, 4 r.), Kruslin 12 (1/1, 3/6, 3 r.), Martis ne, Devecchi (0/2 da 3, 1 r.), Re, Burnell 15 (6/10, 0/1, 6 r.), Bendzius 4 (0/1, 2/6, 5 r.), Gentile ne. All.: Pozzecco.

HAPPY CASA BRINDISI:

Krubally 11 (4/6, 7 r.), Zanelli ne, Harrison 22 (2/9, 4/11, 3 r.), Visconti 6 (0/2, 2/3), Gaspardo 9 (4/4, 0/3, 4 r.), Thompson 14 (3/5, 1/4, 6 r.), Cattapan ne, Udom 4 (2/2, 0/2, 5 r.), Bell 9 (0/1, 1/4), Willis 11 (3/6, 1/2, 8 r.), Perkins 3 (0/1, 1/1), Guido ne. All.: Vitucci. ARBITRI: Carmelo PATERNICO Alessandro PERCIAVALLE Giacomo DORI.

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
14/09/2020
Happy Casa Brindisi conclude al meglio la Eurosport ...
Altri Sport
13/09/2020
Vince e convince la Happy Casa Brindisi nella quinta ...
Altri Sport
11/09/2020
 A distanza di tre giorni dall’amaro finale di ...
Altri Sport
26/07/2020
La Basketball Champions League ha diramato il calendario completo della regular season ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...