Riaperture scuole e asili, caos e incertezze. Amministrazioni brindisine a lavoro

martedì 18 agosto 2020

BRINDISI - La situazione precaria della scuola preoccupa, e non poco, non solo i lavoratori del settore, ma anche le famiglie degli studenti. La macchina governativa del Ministero della Scuola sembra essersi ingolfata, dapprima con la marcia indietro sul tema della possibile mancata fornitura dei banchi e poi anche sullo scenario da brividi della mancata riapertura fissata per metà settembre. Il clima d'incertezza che sta dominando ha gettato nello sconforto molte famiglie, ma non le amministrazioni brindisine: in molti si sono rimboccati le maniche e privano a a darsi da fare come possono. A meno di un mese dalla ripartenza della didattica in presenza, sono ancora tanti gli interrogativi che aleggiano sull'istruzione italiana: tutte le realtà scolastiche saranno in grado di avviare le attività? Esiste il rischio concreto che qualche alunno rimanga tagliato fuori nelle iscrizioni? I dirigenti scolastici fino a che punto accetteranno un carico di responsabilità che, con l'emergenza Covid-19, si spinge anche in campo sanitario e non soltanto nell'ambito dirigenziale?

Nel brindisino, tuttavia, c'è chi si sta attrezzando per consentire una ripartenza snella ed in sicurezza. Ad Ostuni, il Sindaco Guglielmo Cavallo ci ha chiarito telefonicamente che i due plessi scolastici, il "Giovanni XXIII" e il "Pessina" (che, al loro interno, ospitano anche gli istituti dell'infanzia), ripartiranno regolarmente, assicurando l'ordinaria amministrazione per i fruitori del servizio. L'assessore all'Istruzione e Vicesindaco, Antonella Palmisano, ha dichiarato: "Noi ci siamo subito attivati per sopperire ad una piccola carenza di aule in un plesso, andando a recuperare spazi presso l'ex seminario di Ostuni.

Siamo intervenuti anche per assicurare un adeguato servizio di trasporto scolastico, con dei bandi volti ad aumentare i pulmini a disposizione e, in merito al trasporto per i diversamente abili, con un pulmino più grande per l'andata e due pulmini per il ritorno". "La nostra amministrazione - conclude il Vicesindaco - non taglia, ma anche in una situazione di difficoltà per gli enti comunali continua ad assicurare dignità ai servizi e al lavoro".

Thomas Invidia

Altri articoli di "Scuola"
Scuola
19/09/2020
FRANCAVILLA FONTANA - L'idea di mettere ai ragazzini la ...
Scuola
16/09/2020
di Gaetano Gorgoni  Nessuna grande rivoluzione a ...
Scuola
14/09/2020
BRINDISI - Gli alunni brindisini sono tornati sui banchi di ...
Scuola
10/09/2020
BRINDISI - Sono tanti i provvedimenti che mancano, a pochi ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...