Nel Brindisino il crimine non va in quarantena: droga, maltrattamenti e altro

mercoledì 25 marzo 2020

Drastico aumento di reati nel brindisino: sono tanti i furbetti della criminalità che, approfittando del periodo di quarantena e chiusura generale delle attività commerciali e dei servizi, cercano in tutti i modi di arrecare danno alla pubblica sicurezza. Non soltanto con questi comportamenti aumenta il rischio di diffondere il Covid-19, ma si rischia di esarcerbare ulteriormente gli animi, già preoccupati, della popolazione locale. A Brindisi e in Provincia sono stati diversi gli arresti e le denunce: droga, maltrattamenti domestici, resistenza a pubblico ufficiale, fuga dai controlli.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Rollo Dylan Maria, 26enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di complessivi 69 grammi di marijuana, di cui 8 grammi contenuti in un involucro in cellophane termosaldato, 6 grammi di hashish, nonché un bilancino di precisione, un dispositivo per il confezionamento sottovuoto dello stupefacente e vari ritagli di cellophane utilizzati per la suddivisione in dosi, il tutto occultato all’interno di diversi arredi del vano cucina. Lo Stupefacente e i materiali rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. I Carabinieri della Stazione di Torre Santa Susanna, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto Carrozzo Giuseppe, 52enne del luogo, per furto aggravato e denunciato in stato di libertà per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. In particolare, l’uomo, nel pomeriggio di ieri, dopo essere stato sorpreso fuori dalla propria residenza, senza comprovate necessità, in violazione dei decreti governativi riguardanti le misure di contenimento diffusione virus covid-19, è stato accompagnato presso gli uffici della Stazione per il disbrigo degli atti e, approfittando distrazione del militare di servizio alla caserma, ha tentato di impossessarsi del suo telefono cellulare riposto sulla scrivania. Il 52enne, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Mesagne hanno tratto in arresto un 24enne residente a Casalmaggiore (CR) e domiciliato a Brindisi, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, nel corso delle attività ispettive volte al contenimento della diffusione del virus Covid–19, i militari operanti hanno proceduto al controllo di un’autovettura con a bordo quattro persone. Nella fattispecie, a seguito di perquisizione effettuata nei confronti del 24enne, i Carabinieri hanno rinvenuto un involucro contenente 24 grammi di hashish e un involucro sottovuoto, contenente 7,3 grammi di marijuana, che lo stesso aveva occultato negli slip, nonché un bilancino di precisone, il tutto sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, il giovane è stato rimesso in libertà. Contestualmente, tutti gli occupanti del veicolo sono stati deferiti in stato di libertà poiché in transito su quel Comune senza legittimi motivi, contravvenendo agli obblighi imposti dai decreti governativi in tema di emergenza “Covid-19”. I Carabinieri della Stazione di San Michele Salentino hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 27enne del luogo, per aver posto in essere maltrattamenti reiterati nell’ultimo anno nei confronti della madre convivente 59enne. In particolare, nella serata di ieri, la donna ha chiesto l’intervento dei militari operanti, formalizzando una denuncia/querela nei confronti del figlio per aver subìto l’ennesimo episodio di minacce, insulti e percosse al volto e al corpo, giudicate guaribili in 5 giorni, nonché il danneggiamento del mobilio della propria abitazione, a seguito di richieste economiche. Concluse le formalità di rito, il giovane è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Brindisi.

I Carabinieri dei reparti dipendenti dalla Compagnia di Brindisi, nel corso delle attività ispettive per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, hanno denunciato in stato di libertà un minore di San Pietro Vernotico, per resistenza a pubblico ufficiale. In particolare, il ragazzo, in sella a un ciclomotore, si è sottratto a un controllo della circolazione stradale, dandosi a precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento, caratterizzato da manovre spericolate per le vie limitrofe, ponendo in essere manovre elusive e pericolose per la pubblica incolumità, è stato raggiunto e bloccato. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno posto i sigilli al circolo privato denominato “ACSI”, in via Sant’Angelo di Brindisi, in seguito all’emissione di un’ordinanza emessa dal Questore di Brindisi per la durata di 30 giorni. Il provvedimento è scaturito dalla segnalazione del reparto operante, i cui militari, lo scorso 20 marzo, hanno eseguito un controllo poiché all’utenza 112 era stato segnalato un assembramento di persone.

Sul posto, i militari hanno identificato cinque avventori, pregiudicati e sprovvisti di autocertificazione, più il titolare intenti a consumare birra, in violazione alle prescrizioni e ai divieti previsti dai decreti governativi concernenti le misure volte al contrasto e contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus Covid–19; fra questi anche un soggetto in atto sottoposto agli arresti domiciliari. L’esercizio, pertanto, oltre a costituire abituale ritrovo di pregiudicati dediti alla consumazione di bevande alcoliche, nel caso specifico è divenuto pericolo per la diffusione del contagio del Covid–19, quindi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
07/04/2020
Il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in un post su ...
Brindisi
06/04/2020
BRINDISI - Con Circolare n. 1624 del 02/04/2020, della Regione Puglia, il Dipartimento ...
Brindisi
06/04/2020
I Carabinieri della Stazione di Brindisi Casale, al termine degli accertamenti, hanno ...
Brindisi
03/04/2020
Un termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea di dipendenti, pazienti e ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...