Nel Salento Salvini vince la sfida dei numeri con le Sardine. Fitto congelato

giovedì 20 febbraio 2020

SALENTO - Il tour di Matteo Salvini per le elezioni regionali pugliesi è cominciato ieri a Taranto, poi a Squinzano per concludersi a Seclì. Le Sardine questa volta non avevano numeri per competere contro i migliaia di sostenitori accorsi ad ascoltare il leader della Lega. Il flop potrebbe essere dovuto alla pioggia di ieri, che comunque non ha frenato i milotanti leghisti. Inoltre, in Emilia-Romagna le Sardine sono riuscite a riempire le piazze anche sotto la pioggia torrenziale.  L’appuntamento del “Giro d’Italia” leghista a Squinzano (Lecce) si è svolto  in una cooperativa agricola, scelta per raccontare il dramma che vivono gli agricoltori dopo l’infezione da parte della Xylella. L’ex ministro dell’Interno spazia su temi nazionali, promette di portare a termine quel cambiamento solo iniziato quanto era al Governo, sottolineando i temi che scaldano i cuori dei fan leghisti, immigrazione, nazionalismo e lotta alla criminalità. Ma Salvini non rinuncia a spiegare che il nuovo corso potrà iniziare già tra qualche mese quando si dovrà scegliere il nuovo presidente della Regione, senza chiudere la porta a Fitto, ma allo stesso tempo auspicando una svolta: “Non siamo pregiudizialmente contro nessuno, ma vorremmo vedere facce nuove. Tra pochi giorni riveleremo la squadra che dovrà segnare il cambio di passo rispetto all’epoca di Vendola ed Emiliano. Ci deve essere un cambiamento radicale, ma con un centrodestra unito, visto che in passato è arrivato diviso e ha perso. Anche se le percentuali ci danno oltre il 30% ci interessa scegliere le donne e gli uomini migliori. Io lavoro per un centrodestra unito”.


Sul palco anche i plenipotenziari pugliesi Andrea Caroppo e il senatore Roberto Marti: “In Puglia i reati sono in diminuzione -sottolinea Salvini-, tranne che per la droga che è un aumento e qualcuno vuole liberalizzarla! Vogliamo ripartire, saranno cinque anni di lavoro duro. Mi prendevano in giro quando mi ero impegnato a cancellare la riforma Fornero, l’abbiamo fatto. C’è qualcuno nel Pd vorrebbe cancellare Quota 100 e tornare indietro. Faremo le barricate, anche a favore degli agricoltori”. Per la Puglia auspica un futuro migliore: “Vogliamo che la Regione diventi un modello di gestione dei rifiuti, devono diventare occasione per creare risorse. L’importante è che vi prepariate a mandare a casa Emiliano e il Pd. Troppe chiacchiere e fatti zero. Chiunque sarà il candidato o la candidata, bisognerà parlare di futuro”. Passaggio anche per le Sardine, il popolo del web che si è riunito per contestarlo in piazza con il leader Mattia Santori: “Sono venute a Squinzano? È per questo che piove. Sono quattro gatti: è questa la differenza tra chi porta avanti le idee e chi invece parla e basta”. Infine una battuta: “In estate farò qualche giorno di vacanza in Puglia, perché in Romagna mi hanno criticato perché sono andato in spiaggia”.

Altri articoli di "Politica"
Politica
09/04/2020
PUGLIA - Stop ai canoni delle case popolari per venire ...
Politica
09/04/2020
La manovra da 450 milioni per rilanciare l'economia ...
Politica
07/04/2020
Due giorni fa il governatore ha mandato un messaggio a ...
Politica
02/04/2020
Il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha annunciato in un ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...