Il caso Fitto blocca il centrodestra, Salvini nel Salento. I renziani non impensieriscono Emiliano

lunedì 17 febbraio 2020

BRINDISI - Dai vertici nazionali al segretario regionale di Fratelli d'Italia, alla domanda relativa al candidato presidente del centrodestra per la Puglia, tutti rispondono con un certo imbarazzo che decederanno Giorgia Meloni e Matteo Salvini nel vertice di questa settimana. Il caso di Raffaele Fitto tiene banco: l'europarlamentare è stato candidato unilateralmente dalla leader FdI, sulla base di un vecchio patto che Matteo Salvini ora disconosce perché la situazione è cambiata e perché in Puglia vorrebbe adottare lo "schema Emila-Romagna". Cioè puntare su un candidato che non abbia troppi anni di politica alle spalle per far sì che il leader del Carroccio si sostituisca mettendoci la faccia e stimolando il voto di opinione che alle europee è stato salvifico per la Lega. Matteo Salvini è già pronto a far partire il suo tour: il 19 sarà nel Salento. Salvini il 19 febbraio, in serata, sarà a Squinzano con al fianco i militanti locali.  

LE SARDINE E LA SINISTRA PROMETTONO BATTAGLIA


Le Sardine, in compagnia degli esponenti nazionali come Santori, hanno deciso di organizzare contromanifestazioni in tutta la Puglia: ci sono anche tutte le associazioni e le cooperative che ruotano nell'eterogeneo mondo della sinistra, dall'Arci, all'Anpi, fino alle associazioni studentesche. 

LA SITUAZIONE NEL CENTROSINISTRA

C'è fibrillazione anche nel centrosinistra regionale, dove Michele Emiliano manda avanti la sua campagna elettorale tra inaugurazioni e strette di mano ai sindaci, ignorando completamente le minacce dei nemici interni, come quelle di Dario Stefano, 
che gli chiede di non allearsi con Pippi Mellone, sindaco vicino all'estrema destra che ha chiesto di sciogliere l'ANPI Lecce per un attegiamento negazionista verso la storia delle Foibe. Anche Teresa Bellanova continua  a minacciare scissioni se Zingaretti non dovesse rinnegare la candidatura del governatore uscente, ma ormai il dado è tratto e i renziani sono sempre più isolati: i sondaggi li danno al tre per cento sul piano nazionale (per entrare in Consiglio regionale con una corsa solitaria dovrebbero raggiungere un lontanissimo 8 per cento). Emiliano se ne infischia e va avanti. 

Altri articoli di "Politica"
Politica
09/04/2020
PUGLIA - Stop ai canoni delle case popolari per venire ...
Politica
09/04/2020
La manovra da 450 milioni per rilanciare l'economia ...
Politica
07/04/2020
Due giorni fa il governatore ha mandato un messaggio a ...
Politica
02/04/2020
Il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha annunciato in un ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...