Droga e illeciti, carabinieri in azione nel Brindisino

domenica 16 febbraio 2020

I Carabinieri di Mesagne hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale di Brindisi, con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Nell’ambito delle attività i militari hanno denunciato in stato di libertà: due persone del posto che al controllo, mentre erano alla guida dei propri mezzi, sono stati trovati in possesso di oggetti atti ad offendere;


Un uomo di San Vito dei Normanni (BR) che sottoposto agli accertamenti è risultato avere un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge, la patente gli è stata ritirata; Sono stati segnalati per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale: un quarantenne di San Pietro Vernotico e un 30enne di San Vito dei Normanni che a seguito di perquisizioni personali sono stati trovati in possesso rispettivamente di una bustina in cellophane contenente 1 grammo di “marijuana” occultato nel giubbotto e di due bustine in cellophane contenenti un totale di 2,7 grammi di “marijuana” occultata nella felpa. Lo stupefacente è stato sequestrato e le patenti sono state ritirate; Un quarantenne di San Vito dei Normanni, nel corso della perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una bustina in cellophane contenente 1,5 grammi di “marijuana”, stupefacente sequestrato.

I Carabinieri della Stazione di San Donaci, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 45enne di Carmiano (LE) per falsità materiale, truffa e ricettazione. Nello specifico, nel mese di luglio 2019 l’uomo ha venduto a un 36enne del luogo un motore marino marca Yamaha di provenienza illecita con il documento identificativo risultato contraffatto. Il motore e il documento sono stati sequestrati. I Carabinieri della Stazione di Fasano hanno arrestato per furto aggravato un 41enne di Ceglie Messapica (BR) e una 53enne di Ostuni (BR). Nello specifico, l’uomo e la donna, dopo essere stati notati all’interno dell’esercizio commerciale mentre nascondevano sulla persona diversi oggetti, sono stati fermati dopo le casse dal personale del supermercato che ha poi richiesto l’intervento dei Carabinieri di Fasano.

I militari della Stazione Carabinieri, dopo aver proceduto alla perquisizione, rinvenivano la merce poco prima asportata. La perquisizione è stata estesa anche al veicolo di proprietà dell’uomo ove è stata trovata ulteriore merce trafugata. Gli accertamenti ulteriori hanno consentito di stabilire che i due, il giorno precedente, avevano consumato altro furto di merce nello stesso supermercato e l’azione criminosa era stata ripresa dal sistema di video sorveglianza; per tale motivo la perquisizione è stata estesa anche alle loro abitazioni, dove sono stati trovati ulteriori oggetti asportati, quali un avvitatore elettrico, punte per trapano, lampadine, giraviti e confezioni di fili elettrici. La refurtiva recuperata è stata interamente restituita al responsabile dell’attività commerciale mentre gli arrestati sono stati tradotti presso le proprie abitazioni agli arresti domiciliari come disposto dalla Procura della Repubblica di Brindisi.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
09/04/2020
L'avvocato Pasquale Morleo smentisce la versione fornita ...
Cronaca
08/04/2020
I finanzieri della Compagnia di Francavilla Fontana, ...
Cronaca
07/04/2020
A San Pancrazio Salentino, a conclusione di specifico ...
Cronaca
07/04/2020
I Carabinieri della Stazione di Mesagne hanno arrestato in flagranza di reato un 26enne ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...