“Partite Iva sempre più incazzate”: 30 mila firme per malattia e maternità

lunedì 10 febbraio 2020

La Partite Iva sono "tutte incazzate", Assopam raccoglie 30.000 firme in pochi giorni. Continua a ottenere consensi la petizione popolare lanciata su change.org da Assopam in favore delle Partite Iva. Questi alcuni dei punti "Welfare" che presto finiranno sui tavoli istituzionali:


• Malattia, maternità e disoccupazione pagate per i possessori di partite Iva;

• Cassa integrazione per le partite Iva che cessano o falliscono;

• Fondo Imprese in caso di fallimento;

"In pochi giorni sono state raccolte più di 30.000 firme e a sostegno della causa stanno nascendo in tutta Italia comitati pro Partite Iva. Per firmare la petizione basta entrare nel link https://www.change.org/p/partite-iva-incazzate-e-pronte-a-cambiare-tutto e inserire nome cognome e la propria e-mail. Chi è interessato a promuovere, sostenere oppure aprire un comitato nella propria città per sostenere la necessaria causa può inviare una e-mail a: partiteiva@assopam.it" - conclude Raffaele Tafuro di Assopam. 

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
28/02/2020
Infrastrutture, Cancelleri: “Assegnato un miliardo per gli interventi urgenti sulle ...
Economia e lavoro
27/02/2020
Movimento Partite Iva Nazionali, rappresentato dal ...
Economia e lavoro
27/02/2020
ROMA - Con un lavoro congiunto, le Commissioni Trasporti e ...
Economia e lavoro
26/02/2020
In quella che sembra ormai una guerra senza esclusione di ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...