La riunione al Ministero per rilanciare il porto di Brindisi

giovedì 6 febbraio 2020
  

Oggi, presso il Ministero per lo Sviluppo economico, si è svolta la riunione convocata dal sottosegretario di Stato Alessandra Todde per lo sviluppo del porto di Brindisi.Si è registrata ununità di intenti che fa ben sperare - precisa il sindaco Riccardo Rossi - perché tutti insieme abbiamo chiesto che lo scalo abbia la giusta attenzione da parte del governo. Istituzioni, enti, sindacati e operatori si sono mostrati in sintonia rispetto alla necessità di avere un Piano regolatore portuale aggiornato, di realizzare opere e dragaggi, di velocizzare le procedure per il riconoscimento della ZES e per avere la stessa dignità di Taranto in merito alla Zona Franca doganale.

 

Per le procedure di decarbonizzazione che interessano la città, si è convenuto nellaffrontare in prossimi tavoli tematici ogni aspetto del delicato passaggio.

 

Il nostro porto - aggiunge il vice sindaco con delega al Porto, Elena Tiziana Brigante, che ha partecipato allincontro - deve tornare ad essere centrale nei traffici passeggeri e merci. É necessario che sia un porto Core e che sia considerato nella rete Ten-T dei Corridoi europei. Abbiamo le caratteristiche necessarie anche in relazione allottima rete di infrastrutture collegate.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
28/02/2020
Infrastrutture, Cancelleri: “Assegnato un miliardo per gli interventi urgenti sulle ...
Economia e lavoro
27/02/2020
Movimento Partite Iva Nazionali, rappresentato dal ...
Economia e lavoro
27/02/2020
ROMA - Con un lavoro congiunto, le Commissioni Trasporti e ...
Economia e lavoro
26/02/2020
In quella che sembra ormai una guerra senza esclusione di ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...