I dati dell’Istituto Tecnico Superiore: a 12 mesi dal diploma sono circa il 98% gli occupati

lunedì 27 gennaio 2020

L’ITS per l’Industria dell’Ospitalità e del Turismo Allargato (ITS IOTA) con sede legale a Lecce e sedi operative in tutta la Regione presenta, martedì 28 gennaio 2020 presso le Officine Cantelmo, gli allievi diplomati della Fondazione al territorio, le attività di ricerca, i progetti realizzati e in cantiere con l’attiva partecipazione di Aziende ed Associazioni di Categoria a fianco del sistema di Istruzione e Formazione per una reale integrazione nel curricolo dell’alternanza. Si tratta di percorso biennale di 2000 ore, di cui la metà sul campo. Tanti giovani diventano imprenditori dopo questa specializzazione, proponendo al territorio i servizi mancanti. È un sistema che consente di trovare occupazione per oltre il 98 per cento dei diplomati. I dell’Istituto Tecnico Superiore (ITS IOTA) mettono in luce un risultato straordinario: a 12 mesi dal diploma sono circa il 98% gli occupati. È un percorso alternativo all’università che dà la possibilità di avvicinarsi concretamente al mondo del lavoro e non esclude poi la possibilità di laurearsi in un secondo momento (avendo già guadagnato un know how preziosissimo). Gli ITS trasferiscono altissima competenza e insegnano a gestire le nuove tecnologie. Il Salento e Taranto, in particolare, puntano sulla blu economy e sul sistema portuale. Nel biennio trascorso gli studenti ITS si sono specializzati con le imprese più importanti del territorio.

In un’epoca di grandi trasformazioni tecnologiche, gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) giocano un ruolo decisivo nella formazione terziaria professionalizzante per il sistema produttivo e le aree tecnologiche strategiche nazionali ed internazionali. Gli ITS consentono di realizzare modelli di sviluppo delle competenze, conoscenze ed abilità funzionali al mondo del lavoro, attraverso un’offerta formativa fortemente correlata a un reale bisogno delle aziende. I diplomati negli ITS trovano lavoro entro un anno dal diploma, grazie ad un sistema di formazione che fonda le ragioni del suo successo essenzialmente su 3 punti di forza: la stretta connessione che gli ITS hanno con le imprese, l’utilizzo di metodologie di cd. “didattica attiva”, lo sviluppo di competenze specialistiche (soft e hard skill). Con riferimento alla formazione continua inoltre, l’ITS IOTA sta implementando un collegamento strutturale con le imprese - sia quelle afferenti alla compagine sociale, sia quelle che ‘guardano’ agli ITS come bacino di selezione delle proprie risorse umane. Ciò consente alla Fondazione stessa di qualificarsi nei confronti delle aziende come partner formativo in grado di fornire servizi ulteriori al corso biennale post-diploma. Ogni allievo dell’ITS IOTA diviene un “lavoratore della conoscenza”, in grado di svolgere il lavoro a base artigiana, il lavoro fondato su conoscenze simboliche e il lavoro di supervisione, in un’ottica di miglioramento continuo. I dati relativi al report sui percorsi 2016-2018 all’INDIRE dell’ITS Turismo saranno esposti martedì 28 gennaio a partire dalle 9:30 presso le Officine Cantelmo a Lecce. Durante la giornata saranno presentati gli allievi diplomati della Fondazione al territorio dell’ITS IOTA parte della rete di Istituti di Istruzione Secondaria Superiore RE.SA.TUR. Nel corso della giornata saranno inoltre illustrate attività di ricerca, progetti già realizzati e glia altri ancora in cantiere e che vedono l’attiva partecipazione di Aziende ed Associazioni di Categoria a fianco del sistema di Istruzione e Formazione per una reale integrazione nel curricolo dell’alternanza. Apriranno i lavori Sebastiano Leo Assessore Istruzione Formazione e Lavoro Regione Puglia e Giuseppina AntonaciPresidente Fondazione ITS. A seguire durante le sessioni si parlerà con i referenti delle aziende ospitanti e di Federalberghi, ITES Olivetti e RE.Sa.Tur. Rafforzare i legami nella filiera formativa costituitasi e fra essa, le Istituzioni pubbliche e private presenti all’evento, e il sistema produttivo è un obbligo per chi si sente impegnato a favorire sviluppo ed innovazione come sicuro volano per la nostra economia e, quindi, per il futuro dei nostri giovani.

TAG: ITS
Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
27/02/2020
ROMA - Con un lavoro congiunto, le Commissioni Trasporti e ...
Economia e lavoro
26/02/2020
In quella che sembra ormai una guerra senza esclusione di ...
Economia e lavoro
19/02/2020
La situazione agricola, anche a livello economico, non ...
Economia e lavoro
17/02/2020
BRINDISI -  Il segretario territoriale della Uil, ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...