Dieta del digiuno intermittente: il segreto dei vip per restare giovani unito a sport e integratori

lunedì 27 gennaio 2020
Anche i cinquantenni possono avere un super fisico da adolescentte senza chirurgia, parola di Tiberio Ancora, personal trainer dell’Italia, del Chelsea, della Juventus e di tante altre squadre allenate da Antonio Conte. Il personal trainer dei giocatori di Serie A ha un segreto: digiuno intermittente, con l’ultimo pasto alle 18. Da otto anni pratica questo regime (unito a sport e integratori) e il risultato è quello che vediamo in foto: un fisico senza un filo di grasso, colmo di muscoli, a 55 anni. Nell’intervista di oggi Ancora ci svela i suoi segreti e afferma che ognuno di noi può diventare così: con forza di volontà e impegno massimo, si può scoprire una seconda giovinezza estetica e mentale a anche superata la mezza età. 

di Gaetano Gorgoni

La genetica conta, ma non è tutto: dopo i trent’anni, il girovita è destinato ad allargarsi e la cellulite incombe, se non si corre ai ripari. C’è un tipo di dieta che può dare risultati eccellenti, se viene affiancata da sport e integratori giusti: si tratta del digiuno intermittente. È un regime alimentare in cui si concentra l’assunzione di cibo in un lasso di tempo pari a otto ore:  per le successive sedici della giornata bisogna digiunare. È utile  scegliersi la finestra temporale più adatta al proprio stile di vita: si può scegliere di mangiare dalle 12.00 alle 20.00, in modo da concentrare le ore di digiuno durante la notte e da saltare solo la colazione. Tiberio Ancora, invece, finisce di mangiare alle 18. Questo tipo di dieta ha conquistato tanti vip, in primis Jennifer Aniston e Fiorello, ma i personal trainer più aggiornati conoscevano già questo “trucco” per restare in forma anche dopo aver superato i 50 anni. La dieta è basata sulla distribuzione di piccoli pasti nelle ore previste per l’assunzione di cibo. Sicuramente bisogna che nutrizionista o dietologo tengano sotto controllo la situazione.

Alternando i pasti nelle otto ore previste diventa più facile mantenere efficiente il metabolismo e prevenire gli attacchi di fame. L’organismo dev’essere sempre idratato: bisogna sempre cercare di bere bevande non zuccherate (tè e acqua). Per quanto riguarda i pasti, la parola d’ordine è equilibrio: devono essere caratterizzati dalla presenza di cereali integrali, grassi buoni (provenienti da fonti come l’olio extra vergine di oliva e l’avocado) e proteine ad alto valore biologico.

INTERVISTA AL PERSONAL TRAINER DEI CALCIATORI, TIBERIO ANCORA 

Lei è uno dei più famosi personal Trainer del Salento. Qual è l’elisir della sua eterna giovinezza? 

"L’elisir non parte certamente da oggi, ma da uno stile di vita equilibrato, dove un ruolo fondamentale è riservato all’alimentazione e all’allenamento. È uno stile di vita che ho sempre avuto. I buoni risultati richiedono grande impegno”. 

Possono davvero tutti raggiungere il suo stesso risultato, cioè essere senza un filo di grasso e cellulite fino a 55 anni ed essere ricoperti da muscoli?

“Tutti possiamo migliorare al cento per cento la nostra condizione fisica, ma non dobbiamo paragonarci agli altri. Ognuno può migliorare se stesso e raggiungere l'impensabile: 35 anni fa non avevo tutti questi muscoli”.

Quale dieta consiglia per bruciare velocemente il grasso? In un post ha scritto che la dieta del digiuno intermittente che fa Fiorello lei la pratica già da un decennio...

“Ho provato tutti i tipi di diete nella mia vita e sono arrivato oggi ad una conclusione certa: occorre un equilibrio ed una conoscienza del cibo per avere uno stile di vita che possa mantenere una condizione fisica eccellente ed oggi non riuscirei a fare a meno del digiuno intermittente, che pratico da molti anni per la facilità di esecuzione e per i suoi indubbi risultati. Con questo regime alimentare ho raggiunto un’ottima forma fisica e mentale”. 

Quanto conta lo sport e quanto l’integrazione alimentare per raggiungere i suoi livelli?

“Lo sport fa parte della natura dell'uomo, quindi, è fondamentale, anzi indispensabile, ma non crediate che occorrano ore ed ore al giorno, oppure che sia necessario andare in palestra ad allenarsi tutti i giorni. Bastano 2 o 3 ore alla settimana per un lavoro di qualità e non di quantità: le sedute non devono superare i 50 o 60 minuti e devono essere basate sulla forza, perché l’allenamento sulla forza ringiovanisce, al contrario di quello sulla resistenza che invecchia. È importante capire il carico organico che riusciamo a dare in una seduta di forza in palestra per capire di essere sulla direzione giusta: l'integrazione ha un valore importante, certamente, ma bisogna prima avere una base corretta di alimentazione perché poi l'integrazione possa essere un valore aggiunto. L’integratore da solo ha poco valore, secondo il mio punto di vista”. 

Che tipo di sport consiglia per raggiungere velocemente i suoi risultati?

“Lo sport è quello di effettuare, come ho già detto, lavori di forza in palestra attraverso un allenamento funzionale: i miei principi di allenamento, che svolgo e che faccio svolgere a chi si rivolge a me, con ottimi risultati, sono basati sulla forza funzionale a frequenza multipla”. 

Quali sono gli integratori da assumere e quali sono gli integratori da evitare perché nocivi per la salute? 

“L’integrazione da usare resta un punto interrogativo perché tutto può funzionare, ma anche no: io effettuo sempre un confronto conoscitivo sulla condizione fisica e sullo stile di vita generale attraverso bioimpedenza, plicometria e valori antropometrici  per poter poi consigliare l'integrazione che potrebbe funzionare. Considerate che ci sono piu di 250mila integrazioni che promettono miracoli”. 

Ci sono attrezzi sportivi e macchinari estetici che possono accelerare il dimagrimento? 

“A mio avviso, l’unico rimedio efficace è quello di cercare di stimolare le fibre muscolari che hanno la possibilità di eliminare grasso, ritenzione e cellulite: poi, ovviamente, i trattamenti estetici possono essere un valore aggiunto, ma senza il precedente riferimento tutto sarà un fuoco di paglia”. 

Lei si permette pasti al ristorante e dolci? 

“Durante la settimana seguo un’alimentazione basata su carne, pesce, frutta, verdura e riso nero, senza il conto delle calorie, perché è a sazietà, poi, nel giorno libero, mi concedo certamente tutto tra dolci pizza o altro. Ma si tratta della concessione di un giorno a settimana”. 


ggorgoni@libero.it

Altri articoli di "Salute e Benessere"
Salute e Benesser..
26/02/2020
L’Asl nel 2013 ha cominciato a costruire una rete di ...
Salute e Benesser..
25/02/2020
Si sta facendo sempre più strada, anche nel Salento, ...
Salute e Benesser..
24/02/2020
Bisogna imparare a riconoscerli per evitarli. I culti ...
Salute e Benesser..
21/02/2020
di Gaetano Gorgoni Tanti esperti e luminari si sono ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...