Circolano troppe armi detenute illegalmente nel Brindisino, un nuovo arresto

sabato 7 dicembre 2019

BRINDISI - Ancora armi non denunciate, abusive o di contrabbando: il Brindisino pullula e ogni giorno c’è una denuncia nuova. Oggi è stato incastrato un uomo che deteneva un fucile a pompa, una pistola e vario munizionamento, intestati al defunto padre senza averne fatto denuncia all’Autorità, arrestato. I Carabinieri della Stazione di Brindisi Casale hanno arrestato in flagranza di reato, un 29enne del luogo, per detenzione illegale di armi comuni da sparo o parte di essa e detenzione abusiva di armi. Di certo col fucile a pompa non si va a caccia.

L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un fucile a pompa calibro 12 marca Hawk Smartreloader modello SR229 e di una pistola Beretta modello 84, calibro 9, oltre a diverse cartucce di vari calibri, già intestate al defunto padre, senza averne fatto denuncia all’Autorità. Le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale Brindisi.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
13/07/2020
FASANO - È morto sulla strada provinciale che ...
Cronaca
12/07/2020
I Carabinieri della Stazione di San Vito dei Normanni hanno arrestato COLUCCI Antonio, ...
Cronaca
11/07/2020
OSTUNI - La polizia, dopo lunghe indagini, a stretto il ...
Cronaca
10/07/2020
BRINDISI - I Carabinieri della Sezione Radiomobile del ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...