La casa trasformata in centro di spaccio di coca e marijuana: arrestato

giovedì 17 ottobre 2019

BRINDISI - Prosegue senza tregua l’azione di contrasto della Polizia di Stato, al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Sequestrati 25 gr di cocaina e 600 gr di marijuana presso l’abitazione di TORSELLO Giuseppe di anni 45, già sottoposto al regime di detenzione domiciliare. Gli investigatori, nel corso di un servizio di controllo del territorio, sono stati insospettiti dall’inconsueto viavai di giovani, taluni dei quali noti come consumatori di sostanza stupefacente, che accedevano allo stabile condominiale ove dimora il TORSELLO. Nel corso della immediata attività “a sorpresa” presso l’abitazione dell’arrestato venivano immediatamente rinvenute in corso di confezionamento alcune dosi di sostanza.

Il quantitativo di sostanza stupefacente sequestrata avrebbe rimpinguato le piazze cittadine. Durante le attività, inoltre, gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato un bilancino di precisione e l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente. Sono subito scattate le manette ai polsi con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e l’Autorità Giudiziaria ha immediatamente disposto la traduzione in carcere. Nella medesima giornata gli uomini della Squadra Mobile denunciavano a piede libero D.P.M. di anni 33 in quanto rinvenuto in possesso di 250 gr di marijuana destinata allo smercio e materiale per il confezionamento. Le operazioni svolte, rientrano nel quadro del potenziamento dei servizi di controllo del territorio sulla citta di Brindisi, disposti dalla Questura di Brindisi.

Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
13/11/2019
BRINDISI - C'è un nuovo collegamento che ...
Brindisi
12/11/2019
ll Sindacato Cobas ha incontrato alle 9,30 di oggi , ...
Brindisi
12/11/2019
BRINDISI - Se ne parlava da tempo, ma alla fine il sindaco ...
Brindisi
12/11/2019
BRINDISI - Deteneva in casa 145 Kg: un grande deposito di marijuana, in 433 involucri in ...
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno hanno unito le forze (soprattutti i soldi) per chiudere il ...