La proposta di riabilitare i cattivi pagatori a un mese dal pagamento

martedì 15 ottobre 2019

Venerdì 11 ottobre la delegazione Assopam, composta dal Presidente Raffaele Tafuro, dal Vice Presidente Antonio Falanga e da due associati consumatori, hanno incontrato a Roma nella prestigiosa sede di Piazza Venezia, i funzionari dell'Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali, per discutere del grave problema sociale che coinvolge 16milioni di Italiani segnalati come cattivi pagatori. La proposta Assopam prevede la cancellazione della negatività entro trenta giorni dalla regolarizzazione consentendo l'abilitazione per l'accesso al credito di oltre 6milioni di Italiani che nonostante abbiano provveduto a saldare i loro debiti sono costretti a subire l'ingiustizia della segnalazione come cattivi pagatori per 12 - 24 o 36 mesi. Il Garante si è reso disponibile a collaborare al fine di interessare tutte le parti coinvolte e giungere ad una conclusione efficace.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
22/07/2020
La fitopatia da Xylella Fastidiosa è arrivata ufficialmente nell'agro di Fasano, ...
Economia e lavoro
20/07/2020
Il Segretario nazionale SaP francesco Pulli chiede alle istituzioni un intervento ...
Economia e lavoro
15/07/2020
Soddisfazione di Raffaele Carrabba (CIA Puglia): ...
Economia e lavoro
14/07/2020
Era in malattia per un problema agli occhi che si ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...