Un weekend “favoloso” a Palazzo Nervegna: “I bambini e il fantastico mondo delle fiabe”

martedì 1 ottobre 2019

BRINDISI - Venerdì 4 e domenica 6 ottobre - ore 18 - in programma due momenti di animazione didattica per bambini al Palazzo Granafei-Nervegna di Brindisi, con performance sul magico mondo della fantasia e delle fiabe. Partecipazione gratuita con prenotazione al T. 0831 229 784 - 342 1013 149. «Bambini e fiabe». Due appuntamenti per un viaggio sulle rotte della fantasia nel mondo delle favole, dedicati ai bambini: venerdì 4 e domenica 6 ottobre, entrambi con inizio alle ore 18 presso l’Infopoint diPalazzo Granafei-Nervegna a Brindisi.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria al T. 0831 229 784 (oppure 342 1013 149). «Disegna una favola» è il titolo del primo appuntamento, in programma venerdì 4 ottobre alle ore 18. Il laboratorio, a cura dell’illustratrice Iole Pezzuto, guiderà i bambini, tra 6 e 10 anni, a costruire la storia di una favola frutto della loro fantasia che a mano a mano prenderà forma e colore sopra un foglio bianco: un re e una regina sbarcano a Brindisi e si innamorano delle sue bellezze e della sua luce, tanto da erigervi un trono. Il resto della storia sarà indicato dai bambini che, giunti al lieto fine, indosseranno la corona dei reali dopo averla colorata e ritagliata. «Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già.

Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti». Questa frase di Gilbert Keith Chesterton racchiude tutto il potere di quei “c’era una volta” che tanto amiamo. Luoghi incantati, ma anche personaggi avventurosi e straordinari che insegnano, attraverso un viaggio nell’immaginazione, a credere nei sogni, ad essere coraggiosi e determinati, ad amare ed essere altruisti. I bambini affonderanno le mani nella creatività tracciando un filo narrativo, ideato e sviluppato insieme, per ispirare i personaggi e le vicende ambientate nella loro città. I bambini ritaglieranno infine la corona immortalando i sovrani della favola e conservando un ricordo dell’esperienza. La fiaba costituisce per il bambino un importante momento di confronto in quanto sollecita lo sviluppo del pensiero razionale e del pensiero fantastico, arricchendo il linguaggio e la capacità personale di espressione e racconto. Si arriva a domenica 6 ottobre con il teatro di narrazione dell’autore e interprete Luigi D’Elia. L’appuntamento, rivolto e consigliato a grandi e bambini a partire da 7 anni, è alle ore 18 e propone, nella sala conferenze al secondo piano, «Pecore e nuvole», quattro irriverenti storie sulla paura, i piccoli e i potenti. Lo spettacolo non divide la scena dal pubblico ma è un incontro che celebra la festa della possibilità, del cambiamento, dell’avventura e dello stupore.

La festa è una giostra di racconti, fiabe, lupi sospesi tra pecore o forse nuvole, potenti o forse uomini piccoli piccoli. Quattro fiabe per ridere di noi, di questo tempo, del nostro essere un po’ ingenui. E intanto in cielo passano gli uccelli e un altro giro di giostra va. La doppia iniziativa fa parte di un’attività di animazione on-site che la Regione Puglia, con la partecipazione del Comune di Brindisi, ha promosso per qualificare e potenziare il servizio di informazione e accoglienza turistica svolto dagli uffici Infopoint turistici della rete regionale e, di conseguenza, garantire ai turisti una maggiore qualità e omogeneità dei livelli dei servizi offerti al pubblico, dal mese di luglio fino al 31 ottobre. L’appuntamento con le performance è alle ore 18 del 4 e del 6 ottobre presso l’Infopoint di Palazzo Granafei-Nervegna, in via Duomo 20, a Brindisi. 

Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
21/11/2019
BRINDISI - Oggi nel porto di Brindisi è arrivato Babbo Natale: ad accoglierlo ...
Spettacoli
06/11/2019
Arriva a Brindisi una delle storie d’amore più ...
Spettacoli
26/10/2019
LECCE - Due giornate dedicate alla scrittura, ...
Spettacoli
13/09/2019
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno ...
BRINDISI - Oggi nel porto di Brindisi è arrivato Babbo Natale: ad accoglierlo tanti bambini e bambine ...