Sono pronti 10 milioni per le opere nelle zone industriali della provincia

giovedì 26 settembre 2019

Via libera ai finanziamenti per le zone industriali: quasi 10 milioni per la Provincia di Brindisi, suddivisi per la città capoluogo, Fasano e Ostuni.

ECCO ELENCO DELLE OPERE”

“Sono sei le opere finanziate per tutte le aree industriali della Provincia di Brindisi, per un totale di euro 9.702.858,88. Con la pubblicazione ufficiale di assegnazione, è stato reso noto l’elenco completo delle opere finanziate. Si continua a scrivere così la grande storia delle opere pubbliche che si realizzano”. Lo comunica il Presidente della Commissione regionale bilancio, Fabiano Amati. “Con le aree industriali di Brindisi sono state finanziate anche quelle di Bari con € 11.296.446,12 e 5 opere, di Foggia con € 10.143.915 e 4 opere, di Lecce con € 9.200.000,00 e 8 opere e di Taranto con € 9.650.000,00 e 2 opere. Per un totale di € 50.000.000,00. Questo il dettaglio dei progetti finanziati per le zone industriali della Provincia di Brindisi: completamento della viabilità a servizio dell’agglomerato industriale di Ostuni (€ 1.038.850,10); realizzazione del tronco di adduzione idrica, primo anello di distribuzione e parti della viabilità di PRT a servizio dell’agglomerato industria di Fasano sud (€ 2.999.113,57); miglioramento del servizio di produzione e distribuzione Acqua industriale dell’invaso del Cillarese (€ 1.950.000,00); interventi per la ristrutturazione ed ampliamento della fognatura pluviale nell’agglomerato industriale di Brindisi (€ 1.700.000,00); efficientamento e razionalizzazione del sistema di distribuzione delle acque di provenienza AQP all’interno della zona industriale di Brindisi (€ 799.368,00); copertura con pannelli fotovoltaici di parte delle vasche di accumulo delle acque trattate dell’impianto di trattamento acque dell’invaso del Cillarese (€ 1.215.527,21)”. “Le somme sono state assegnate con una procedura negoziata con la quale la Regione Puglia ha assegnato le risorse alle ASI (Aree di Sviluppo Industriale) pugliesi per la loro riqualificazione, finalizzata all’attrazione di nuovi investimenti. Interventi importantissimi che si attendevano da anni”. – conclude Amati.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
15/10/2019
Venerdì 11 ottobre la delegazione Assopam, composta ...
Economia e lavoro
14/10/2019
Dopo le vittorie dinnanzi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), parte ...
Economia e lavoro
11/10/2019
La Confederazione Cobas Nazionale nella persona di Roberto Aprile era presente ieri ...
Economia e lavoro
08/10/2019
L'uva da tavola costa 60 centesimi ai produttori ma fino a ...
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno hanno unito le forze (soprattutti i soldi) per chiudere il ...