Ritorno a scuola senza plastica a San Michele e a Ostuni plastic free

sabato 14 settembre 2019

Ritorno a scuola senza plastica e, soprattutto, nel segno del rispetto per l’ambiente, per gli alunni e le alunne dell’Istituto Comprensivo “Papa Giovanni XXIII” che lunedì e nei giorni, immediatamente, successici riceveranno, gratuitamente, il diario ecologico, la borraccia di alluminio ed il bicchiere riutilizzabile, grazie al progetto avviato dall’Amministrazione Comunale, la Ditta Monteco SRL ed il Comando di Polizia Municipale, per l’anno scolastico 2019/2020 che prevede, anche, la distribuzione di erogatori di acqua, già installati nei vari plessi. “La scuola ha un ruolo educativo – dichiara il Sindaco Giovanni Allegrini – ma, anche, il luogo dove vengono discusse tematiche importanti come il rispetto dell’ambiente e si forma la coscienza civica dei bambini. Questa è un’occasione importante per sensibilizzare alla diminuzione della plastica usa e getta che tanti danni, purtroppo, sta procurando al nostro ecosistema”. Il diario ecologico, in particolare, prodotto con carta riciclata, è stato improntato alla sensibilizzazione ambientale. Contiene, infatti, numerose schede con il panda Paffuto, amico del rifiuto, che aiuterà i piccoli cittadini del domani a comprendere meglio l’importanza della tutela del territorio. Sono inseriti, inoltre, le foto relative ai progetti attuati lo scorso anno scolastico dall’Amministrazione Comunale di concerto con la Ditta MontecoSRL e, poi, giochi educativi e tutte le parti necessarie per la compilazione dell’orario scolastico, annotazioni giornaliere e libretto delle assenze. Un piccolo aiuto alle famiglie, non solo economico ma soprattutto etico, per elevare e sottolineare uno dei principi più importanti: l’amore e la tutela per la propria terra. Sempre nell’ottica della tutela dell’ambiente, in tutti i plessi sono stati consegnati ed installati i boccioni di acqua che erogano sia acqua fredda che a temperatura ambiente, dotati di un kit di sanificazione che rendono l’acqua erogata, completamente, pura e lunedì saranno consegnati agli alunni i bicchieri richiudibili e le borracce in alluminio riutilizzabili e personalizzate con il logo del Comune. “Siamo molto soddisfatti per aver portato avanti questi progetti – commenta l’Assessore all’Ambiente, Tiziana Barletta – perché dimostrano, fattivamente, come la nostra Amministrazione creda fortemente nel rispetto dell’ambiente. Piccoli ma significativi segni per sensibilizzare i più piccoli ad avere comportamenti rispettosi che però, poi, tutti, dobbiamo impegnarci ad assumere in maniera virtuosa, che si tratti della nostra casa o dei luoghi pubblici.” Intanto a Ostuni tutto pronto per la giornata della “liberazione dalla plastica”. “La protezione della biodiversità e dei mari è tra i punti cardine della green new deal del Governo, un obiettivo in stretta continuità con le politiche ambientali già promosse dal MoVimento 5 Stelle per contrastare il cattivo uso che facciamo della plastica, in particolare di quella usa e getta. La monouso infatti è tra le principali cause di inquinamento delle nostre acque, per via soprattutto di una diseducazione ambientale che va necessariamente corretta. Proprio con questo spirito parteciperò domenica 15 settembre, a partire dalle ore 17, al Lido Morelli di Ostuni, per liberare dai rifiuti quella parte di litorale. Nell’impresa non sarò solo ma accompagnato dalle colleghe Rosalba De Giorgi, Patty L'Abbate e Valentina Palmisano, dai numerosi attivisti del territorio, dal Consigliere comunale di Carovigno, Salvatore Ancora e, Giuseppe Mastronuzzi, che parteciperà all’iniziativa in qualità di direttore del Dipartimento di Scienze della terra e geoambientali dell’Università di Bari. Sebbene l’operazione plastic free sia nata già qualche tempo fa al ministero dell’Ambiente, anche grazie alla collaborazione della Guardia Costiera, quotidianamente impegnata a contrastare gli illeciti che minano lo stato di salute dei nostri mari, la partecipazione dei cittadini e delle istituzioni rimane altissima, indice del fatto che il buon esempio è capace di affinare nel lungo periodo il nostro impatto ambientale. Quest’anno, poi, inauguriamo un’altra fase, che nelle prossime settimane inizierà il suo iter in Parlamento: sto parlando del disegno di legge Salva Mare per pulire i nostri mari grazie all’aiuto dei pescatori e che inoltre, tende a favorire l’uso di materiali biodegradabili e a minor impatto ambientale utilizzati per la pesca”. Così il deputato del MoVimento 5 Stelle, Giovanni Vianello, membro della commissione Ambiente, annuncia la sua partecipazione all’evento plastic free di Ostuni.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
14/10/2019
A Torino il progetto Astelav sta cambiando prospettiva ...
Ambiente
08/10/2019
BARI - È stato inaugurato un centro che avrà ...
Ambiente
07/10/2019
Nei giorni scorsi il Ministro delle Politiche Agricole ...
Ambiente
06/10/2019
PUGLIA - Lo stop alla caccia in Puglia non piace al ...
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno hanno unito le forze (soprattutti i soldi) per chiudere il ...