Assassinato a 19 anni, lo sfogo del padre: "Bastardi!". Ascoltati amici e conoscenti

mercoledì 11 settembre 2019
 BRINDISI - Gli investigatori stanno passando al setaccio tutta la vita di Giampiero Carvone, il 19enne brutalmente assassinato davanti alla sua abitazione, in via Tevere, nel quartiere Perrino. Colpi sparati a tradimento, mentre il giovane era di spalle. Giampiero stava vivendo un'adolescenza difficile, con un arresto in flagranza di reato per furto di bici e pneumatici e poi per uno scooter. Forse hanno sparato tre colpi di pistola alla testa, ma sarà l'autopsia a stabilire tutto nei dettagli. Gli assassini hanno fatto fuoco per uccidere: hanno mirato direttamente alla nuca per spezzare una giovane vita che era sulla strada sbagliata. È stato il padre il primo ad accorrere, dopo aver sentito gli spari alle 3 di notte. Non è servita la corsa in ospedale: i criminali sapevano che l'avrebbero ucciso. Il padre di Giampiero si sfoga urlando un "Bastardi!" sui social: è un grido di dolore  per una vita difficile  e colma di amarezza, che gli ha portato via pure il figlio, nonostante la battaglia giornaliera per sfamare la sua famiglia da disoccupato. "Lo hanno sparato alle spalle- ripete- solo alle spalle hanno avuto la forza di spararti, vuol dire che con le mani non erano in grado, così facendo hanno dimostrato che il più forte eri tu, vai amore di papà, volaa!a". 
Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
19/09/2019
BRINDISI - Il mistero dei cattivi odori che hanno ammorbato ...
Brindisi
19/09/2019
BRINDISI - Per il sindaco Riccardo Rossi non è solo ...
Brindisi
19/09/2019
BRINDISI -  Tolleranza zero per chi trasgredisce le ...
Brindisi
19/09/2019
Un grande giardino connette Biblioteca, Museo archeologico ...
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno hanno unito le forze (soprattutti i soldi) per chiudere il ...