Falda inquinata, Noe nelle sedi Tap: sequestrati documenti con le analisi sulle acque

venerdì 16 novembre 2018
L'operazione disposta dalla Procura di Lecce nell'ambito dell'inchiesta sull'ipotesi di inquinamento. 

Perquisizioni nelle sedi di Tap di Melendugno, Lecce e Roma. Ieri mattina i carabinieri del Noe, in seguito ad un decreto di perquisizione e sequestro, hanno rinvenuto una corposa documentazione negli uffici della multinazionale e nel laboratorio di analisi che effettua le indagini ambientali nei cantieri dell'opera. La documentazione sulle analisi di falda eseguite dal novembre 2017 ad oggi è stata sequestrata dai militari. Le indagini ambientali condotte dal Comando del Noe insieme ad Arpa Puglia sugli stessi luoghi per conto della Procura della Repubblica hanno riscontrato un superamento della soglia consentita su inquinanti come il cromo esavalente. 
Tre gli indagati, tra cui il country manager di Tap Michele Mario Elia.Gli atti sequestrati saranno ora passati al setaccio dai magistrati.
Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
14/12/2018
Sequestro e indagini della Capitaneria per accertare che la ...
Ambiente
21/11/2018
Gli ingegneri nominati dal gip hanno concluso che il gasdotto e la rete gas Snam alla ...
Ambiente
02/11/2018
Attività di contrasto al fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti: ...
Ambiente
24/10/2018
L'episodio a Latiano: le maestranze incendiano rifiuti speciali e materiali di ...
Lunedì 5 novembre prima assoluta: Vessicchio dirige "I solisti del sesto armonico". La stagione ...