Vendita all'asta col trucco: se vuoi comprare, paga la mazzetta. Due persone in manette

lunedì 29 ottobre 2018
In manette due uomini per estorsione.

La settimana scorsa, nell’ambito di un’indagine lampo attuata dagli investigatori della Squadra Mobile brindisina e coordinata dalla locale Procura della Repubblica, sono stati tratti in arresto, con la provvisoria contestazione di concorso in estorsione e turbata libertà degli incanti, Salvatore De Giorgi 57 anni e Cosimo Giosa, 56 anni.

I due, nella mattinata di venerdì 19 ottobre, sono stati sorpresi a Brindisi all’interno dei locali di un’agenzia immobiliare mentre riscuotevano la somma di 900 euro da una persona interessa a partecipare ad una vendita giudiziaria seguita ad una esecuzione immobiliare.

I due, come appurato, hanno ricevuto quell’importo – anticipo di una più consistente somma di danaro – come una sorta di "garanzia" per l'acquisto dell'immobile. Senza la loro intermediazione, sostenevanmo difatti, durante l'asta si sarebbero fatte avanti "altre persone" rilanciando la quota dell'acquisto, rischiando così di rendere impossibile o quantomeno sfavorevole l'affare. La tangente di 7mila euro avrebbe invece fatto sì che tutto andasse liscio, permettendo all'interessato di acquistare l'immobile  

I due sono stati arrestati in flagranza di reato con l'accusa di concorso in estorsione e turbata libertà degli incanti.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
15/01/2019
L'uomo alla guida, residente in Brianza, è stato ...
Cronaca
15/01/2019
I due sono stati fermati a Tuturano durante un controllo ...
Cronaca
15/01/2019
Il 28enne deteneva illegalmente l'arma: arrestato. I ...
Lunedì 5 novembre prima assoluta: Vessicchio dirige "I solisti del sesto armonico". La stagione ...