Il ritorno dello scirocco: clima mite e instabilità

lunedì 1 ottobre 2018
Ottobre, il mese centrale della stagione autunnale, esordisce con temperature mattutine frizzanti: l’irraggiamento notturno, infatti, favorito dalla completa attenuazione dei venti settentrionali e i cieli sgombri da nuvole, ha permesso un rapido e netto calo delle temperature, che all’alba hanno localmente raggiunto valori ad una cifra. Notevoli gli 8.5° presso la stazione di Taurisano e addirittura i 4.8° registrati nella depressione carsica di Sarolo, in provincia di Brindisi.

Situazione diametralmente opposta, invece, lungo le coste, soprattutto quella gallipolina, dove, grazie all’azione mitigatrice del mare, la colonnina di mercurio non è scesa oltre la soglia di 16.5°.

I venti settentrionali che hanno caratterizzato la scorsa settimana hanno già ceduto il testimone ai primi refoli dai quadranti meridionali: infatti, l’ingresso di aria fredda sul bacino del Mediterraneo dalla porta di Carcassonne ha già dato vita ad un minimo depressionario di natura orografica sul Golfo di Genova.
Nelle prossime ore il minimo tenderà ad approfondirsi scivolando verso sud, intensificando il richiamo mite meridionale sul Salento.
La settimana sarà quindi caratterizzata da tempo instabile, a tratti perturbato, con venti meridionali e clima mite.
Nella mappa seguente, riportiamo a puro titolo qualitativo, le precipitazioni totali che potrebbero cadere sull’Italia da oggi fino alla giornata di venerdì 5 ottobre.

Fonte: 
Supermeteo
Altri articoli di "Meteo"
Meteo
14/12/2018
 Una perturbazione piloterà nuovamente l'aria fredda presente sui Balcani ...
Meteo
13/12/2018
 Nuovo peggioramento in atto, merito di due perturbazioni di origine atlantica che ...
Meteo
10/12/2018
Aria più fredda di origine artica sta affluendo sui Balcani e in parte anche ...
Meteo
07/12/2018
Minime frizzanti questa mattina nelle zone interne, dove si fanno maggiormente sentire ...
Lunedì 5 novembre prima assoluta: Vessicchio dirige "I solisti del sesto armonico". La stagione ...