Arriva la perturbazione atlantica: giù le temperature

martedì 17 luglio 2018
 Una debole perturbazione atlantica porrà fine all'ondata di caldo sulle nostre regioni: temperature in calo e maestrale in rinforzo. Poche le precipitazioni.

Una debole perturbazione di origine atlantica, la terza del mese di luglio, sta attraversando l'Italia e nelle prossime ore interesserà seppur marginalmente anche il sud ponendo fine all'ondata di caldo e afa sulle nostre regioni.

La saccatura in quota che sta scivolando verso i Balcani, infatti, sta facendo affluire sulla nostra penisola correnti relativamente più fresche che scacceranno via la cappa di caldo e umidità con venti sostenuti dai quadranti settentrionali e una blanda instabilità.

Su Puglia e Basilicata la giornata di oggi segnerà quindi la fine dell'ondata di caldo con ritorno del maestrale, temperature in calo e qualche temporale.

PROSSIME ORE Su buona parte di Puglia e Basilicata il rivesglio è stato ancora caratterizzato da temperature elevate e tassi di umidità alle stelle, ma si tratta solo di una questione di tempo: i venti di maestrale, accompagnati da aria un po' più fresca, faranno presto il loro ingresso sulle nostre regioni sciacciando via l'afa e portando un sensibile calo termico di 4-6 gradi: rispetto ai giorni scorsi torneremo nella media stagionale con massime comprese fra 25 e 29 gradi e punte oltre i 30 gradi soltanto sul settore ionico. Dalla tarda mattinata, inoltre, si rafforzeranno i venti di maestrale che soffieranno ovunque con raffiche fino a 40-50 km/h.

La perturbazione di passaggio porterà poche precipitazioni: al mattino sono attesi rovesci sparsi o isolati temporali sul foggiano, specie Subappennino, mentre tra tarda mattinata e pomeriggio i fenomeni, sempre a carattere sparso e irregolare, si sposteranno sull'appennino lucnao con interessamenti sporadici di materano e zone interne della Puglia centrale. Possibili anche veloci acquazzoni sul settore ionico sia pugliese che lucano, in particolare sul basso Salento. Entro sera migliora ovunque.

DOMANI Nella giornata di domani assisteremo infatti a un immediato miglioramento con cieli sereni o poco nuvolosi ovunque ma un clima più gradevole grazie a temperature nella media e una ventilazione sostenuta dai quadranti settentrionali. 

MeteOne

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
14/12/2018
 Una perturbazione piloterà nuovamente l'aria fredda presente sui Balcani ...
Meteo
13/12/2018
 Nuovo peggioramento in atto, merito di due perturbazioni di origine atlantica che ...
Meteo
10/12/2018
Aria più fredda di origine artica sta affluendo sui Balcani e in parte anche ...
Meteo
07/12/2018
Minime frizzanti questa mattina nelle zone interne, dove si fanno maggiormente sentire ...
Lunedì 5 novembre prima assoluta: Vessicchio dirige "I solisti del sesto armonico". La stagione ...